Basket, playoff Nba: Chicago e Miami volano sul 2-0

Basket, playoff Nba – Iniziato il giro delle gare-2 del primo turno dei playoff. E ci sono subito due conferme: Chicago che batte Indiana per la seconda volta (e per la seconda volta Rose è determinante); Miami che fa 2-0 contro i Sixers, stavolta senza soffrire.
Le prime due teste di serie dalla Eastern Conference ora affronteranno le partite in trasferta con un bel 2-0 di vantaggio: metà della serie, insomma, se la sono messa in tasca. Anche se Chicago sta soffrendo più del previsto (ma Indiana perde Collison per infortunio), mentre Miami pare aver ritrovato la quadratura del cerchio.

Miami facileUna difesa stritolante e il gioco in campo aperto, la situazione preferita da Wade e LeBron, sono le chiavi del facile successo che gli Heat portano a casa. Philadelphia nulla può contro la maggiore intensità e fisicità degli avversari, che già all’intervallo sono avanti di 17 punti. Addirittura il distacco aumenta fino a 28 punti con 8 minuti e mezzo ancora sul cronometro. E alla sirena il punteggio vede gli Heat trionfare 94-73. Tutto ciò nonostante una circolazione di palla ancora farraginosa e una precisione dall’arco quantomeno rivedibile. I Sixers, invece, devono ritrovare Igoudala: il 2/8 dal campo è indice di pochezza offensiva. E Philadelphia ha bisogno di lui.

Rose salva-Bulls – Ancora una volta l’Mvp in pectore della regular season è fondamentale: D-Rose ne mette 36 e respinge indietro i Pacers che si stanno dimostrando ossi duri. La franchigia dell’Indiana si porta fino al +9, poi perde Collison per infortunio. I Bulls stradominano a rimbalzo ma è una tripla di Korver a sancire la supremazia di Chicago. Poi Rose, Deng e Brewer mantengono la necessaria lucidità dalla lunetta e in Illinois si può far festa: 96-90 e punto del 2-0 portato a casa.

Edoardo Cozza