Raffaella Fico attacca Belen e la Canalis: Scandalo più pesante del mio

Al centro delle polemiche. Raffaella Fico non è calma in questo periodo. Anzi, proprio il suo coinvolgimento nello scandalo del Bunga Bunga l’ ha fatta andare su tutte le furie. Ciò che più la infastidisce è il fatto che venga identificata come la tipica ragazza che sfrutta esclusivamente il proprio corpo (e non il cervello) per farsi strada nel mondo dello spettacolo. Proprio per il suo caratterino facilmente infiammabile,  la ragazza è stata definita da Nicole Minetti e Marystell Polanco – come si evince dalle intercettazioni – “La più scatenata ad Arcore.” Ma la bella naufraga contrattacca e in un’ intervista a Vanity Fair si difende con queste parole: “Non è vero niente. Se nessun magistrato mi ha mai contattato, vuol dire che non ho fatto nulla di male. Non sapevo neppure che Berlusconi avesse casa a Roma”.

Lo scandalo e l’emarginazione. La severissima mamma Rai, con la quale la Fico ha firmato il contratto per l’ Isola dei Famosi 8 a novembre, adesso potrebbe decidere di “emarginare” in qualche modo la ragazza, proprio a causa di questi scandali che la coinvolgono. A tal proposito, la Fico ribatte, sempre sulle pagine di Vanity Fair: “E perché? In Rai lavorano molte persone che hanno in corso vicende giudiziarie legate a scandali di droga e alla prostituzione. Perché dovrebbero penalizzare proprio me?”. A questo punto, Raffaelle Fico fa un riferimento esplicito a due donne che in Rai hanno lavorato di recente, vale a dire Belen Rodriguez (che sta conducendo, tra l’altro, Ciak si canta) e Elisabetta Canalis. Le due soubrette hanno condotto insieme Sanremo. E quindi: “E perché? In Rai lavorano molte persone che hanno in corso vicende giudiziarie legate a scandali di droga e alla prostituzione. Perché dovrebbero penalizzare proprio me?”.

Usare il corpo in tv. In più la Fico non si vergogna di dire che l’ uso del corpo per lo spettacolo non è “peccato”. Ecco le sue parole: Non vedo nulla di male nell’usare il proprio corpo all’inizio di una carriera nel mondo dello spettacolo. E non ho paura che la cosa mi possa etichettare. Anche Belén nasce dal suo sedere”.

A. L.