Usa, alle elementari con la pistola: bimbo ferisce 3 persone

Strage sfiorata. Un bimbo di sei anni a scuola con una pistola carica nello zaino. È accaduto ieri intorno alle ore 10.20 circa (le 17.20 ora italiana) alla “Ross Elementary School” di Houston, in Texas, Usa. Secondo le prime ricostruzioni, durante la pausa per la mensa, il ragazzino avrebbe impugnato l’arma per mostrarla orgogliosamente ai suoi compagni, ma gli sarebbe sfuggita di mano e all’impatto con il suolo sarebbe accidentalmente partito un proiettile. Tre coetanei, due maschi e una femmina, sono rimasti feriti in modo non grave: solo graffi e bruciature, tuttavia sono stati trasportati in ospedale per ulteriori controlli. Solo un tempestivo intervento del personale scolastico ha evitato che il bilancio della tragedia potesse essere peggiore.

Sparo accidentale. Si può parlare di disastro sfiorato: le conseguenze dell’episodio sarebbero potute essere ben più gravi. Non è chiaro come un bimbo così piccolo possa aver reperito l’arma da fuoco. Il caricatore infatti era intatto in tutti i suoi proiettili e la pistola era priva del blocco di sicurezza. Gli investigatori hanno riferito che al momento dello sparo erano presenti in sala mensa circa 25 bambini. “Erano seduti gli uni vicini agli altri. Quando l’arma è caduta a terra un proiettile ha sfiorato le gambe di alcuni di loro” ha spiegato Sam Sarabia, direttore del distretto scolastico di Houston. Tre bambini sono rimasti colpiti, tra di essi anche colui che aveva impugnato l’arma. “Sono stabili con ferite lieviha assicurato David Delemos, dottore presso il Texas Children’s Hospital. Due di essi sono infatti stati dimessi poche ore dopo.

Sanzione in arrivo. “Nostro figlio, Khoran Brown, è in condizioni stabili – ha dichiarato uno dei genitori delle vittime – È una triste situazione che si è svolta oggi [ieri, nrd], ma siamo tutti grati perché nostro figlio è di buon umore. Lui sta già chiedendo di tornare a scuola”. Per precauzione l’edificio scolastico è stato evacuato e chiuso. Sul posto sono immediatamente giunte le ambulanze e sono stati allertati i genitori dei piccoli allievi, che tuttavia avevano già appreso la notizia attraverso la televisione. Funzionari della scuola hanno dichiarato che il livello di controllo nelle scuole elementari è relativamente leggero perché non ci sono mai stati problemi in passato. Una punizione potrebbe presto arrivare per il ragazzino che ha portato l’arma. Gli studenti di età inferiore ai 10 che portano armi da fuoco a scuola deve essere espulso per un periodo di un anno” ha concluso il responsabile del distretto scolastico.

Emanuele Ballacci