Yara, il mistero dei guanti: a chi appartengono i dna ritrovati?

Chi ha toccato le mani coperte dai guanti di Yara Gambirasio poco prima che venisse assassinata? Un uomo e una donna sicuramente, ma entrambi senza nome. Il mistero sulle tracce di dna ritrovate dagli investigatori che indagano sul giallo di Brembate di Sopra pare non avere soluzione.
Il confronto con le centinaia di campioni prelevati dagli inquirenti e quelli già inseriti nei database a disposizione delle forze dell’ordine non ha dato alcun esito: i dna non appartengono a persone vicine alle tredicenne ritrovata cadavere lo scorso 26 febbraio in un campo di Chignolo d’Isola, località distante dieci chilometri dal luogo in cui Yara scomparve tre mesi prima, la sera del 26 novembre dopo essere uscita dalla palestra.

I guanti riposti nella tasca – I guanti indossati da Yara Gambirasio al momento della scomparsa costituiscono probabilmente il reperto che più ha attirato l’attenzione degli inquirenti ma anche di chi da mesi prova ad avvicinarsi al giallo, cercando di dare un senso all’insieme degli elementi che, con il passare del tempo, sono emersi tra conferme e smentite di chi indaga ufficialmente sul caso.
Oltre alla scoperta dei due codici genetici rimasti imbrigliati nella trama della lana, a colpire maggiormente è un fatto ben preciso: nonostante la sera del 26 novembre a Brembate di Sopra la temperatura fosse molto bassa, i guanti di Yara erano piegati in maniera ordinata nella tasca del giubbotto che la tredicenne indossava.
Per quale motivo Yara non si protesse dal freddo?
Per molti questo elemento sarebbe un indizio valido a suffragare l’ipotesi secondo cui la vittima avrebbe accettato un passaggio da qualcuno che evidentemente conosceva, qualcuno di cui fidarsi e che probabilmente le promise di darle uno strappo a casa. Ciò farebbe supporre che la giovane, salita sull’auto, potrebbe aver deciso di togliere i guanti confortata dal riscaldamento all’interno dell’automobile. Ma una domanda rimane senza risposta: chi incontrò Yara, stringendole probabilmente le mani?

S. O.