Il memorandum di Kennedy alla CIA sugli UFO: un falso?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57

Dopo il falso scoop generato dalla pubblicazione del presunto memorandum di Guy Hottel in relazione al crash di un velivolo alieno nel 1950, stiamo assistendo in questi giorni ad una nuova “clamorosa” rivelazione, richiamata da diversi quotiniani on line anche esteri (Daily Mail), che aprirebbe nuovi scenari in tema di UFO, complotti e cospirazioni: una lettera datata 12 novembre 1963, questa volta a firma di John F. Kennedy ed indirizzata all’allora Capo della CIA, con la quale JFK avrebbe richiesto di essere informato su documenti riservati in merito agli UFO.
Bene, ecco servita su un un piatto d’argento una fresca, ghiotta occasione in aiuto agli amanti del complotto: Kennedy, chiese informazioni alla CIA sugli UFO dieci giorni prima di morire.

Cosa c’è di vero in tutto questo? Proviamo a risalire alla radice della presunta bufala scovando alcuni indizi.

PRIMO INDIZIO: NON E’ UN DOCUMENTO INEDITO – Risulta totalmente inesatto dichiarare “inedito” tale presunto memorandum, essendo lo stesso in circolazione da molti anni ed oggetto di un articolo pubblicato nel 2002 dalla nota ricercatrice ed ufologa americana Linda Moulton Howe. Un primo, importante indizio, quindi, sufficiente a ridimensionare l’intera vicenda.

SECONDO INDIZIO: L’AUTORE DEL PRESUNTO SCOOP – Procedendo nella ricostruzione del caso, sappiamo che l’autore del nuovo “scoop” è un certo William Lester, uno scrittore, il quale ha affermato che la CIA gli avrebbe rilasciato il documento in base al Freedom of Information Act (FOIA), dopo averne fatto precisa richiesta. Una richiesta alquanto strana, questa di Lester, per un carteggio che è palesemente disponibile, come prima osservato, da diversi anni. Più avanti vedremo chi è e come si presenta il sig. Lester.

TERZO INDIZIO: NON RISULTA NEL FOIA – Effettuando una ricerca sul sito della CIA nella relativa sezione FOIA, non risulta l’esistenza di citato memorandum sotto nessuna voce che dovrebbe essere ad esso collegato, nè risulta in nessun altro archivio ufficiale. Vista l’ampia documentazione consultata e da consultare, invitiamo i lettori più pazienti a proseguire nelle ricerche ed informarci sull’eventuale presenza del memo attraverso il FOIA.
Viceversa, la lettera risulta disponibile nell’archivio di un sito che non è proprio la massima aspirazione di attendibilità e autenticità: il Majestic Documents. In questo sito, che raccoglie i documenti del fantomatico gruppo Majestic-12, vediamo spuntare a centro pagina il noto memo bollato con un “Authenticity Rating“, cioè con una valutazione di attendibilità, del 60-80%. Ebbene, se lo stesso Majesticdocuments, notoriamente apprezzato come “di parte”, non ne conferma la piena autenticità, qualche ulteriore sospetto sulla genuinità della lettera è lecito che nasca.

QUARTO INDIZIO – WILLIAM LESTER: Veniamo a questo signore, chi è? Di certo è uno scrittore appassionato di misteri, mitologia, paranormale e UFO e, guardacaso, il suo ultimo libro tratta delle connessioni tra l’amministrazione JFK e la questone UFO. Non solo. Lester è anche il fondatore e presidente dell’American Institute of Metaphysics, un sito che si occupa di scienze paranormali e metafisiche (un perfetto ossimoro), stracolmo di bufale ampiamente riconosciute, che offre anche diversi corsi a pagamento tra cui lezioni sulla “profezia Maya 2012” a soli $ 59,99 + spese di spedizione!

Non c’è che dire, un ottimo curriculum degno del miglior cialtrone speculatore.
Concludendo, proviamo a sommare tutti gli indizi raccolti: cosa ne verrà fuori? Ai lettori l’ardua sentenza.

PASQUALE GALLANO