Probabili formazioni Genoa-Lecce: dubbio Rafinha, ballottaggio Jeda-Corvia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29

Probabili formazioni Genoa-Lecce. Una sfida dai mille risvolti per due formazioni che possono ancora dire la loro nell’attuale campionato. I padroni di casa, giunti a quota 42 punti dopo la vittoria con il Brescia, navigano in acque tranquille, tuttavia Ballardini si gioca nelle ultime cinque giornate la riconferma sulla panchina rossoblù. Il contratto scade il prossimo giugno e un incontro con Preziosi è in programma dopo Pasqua. Il Lecce, dal canto suo, ha bisogno di punti per raggiungere più in fretta possibile la matematica salvezza, distante 5 lunghezze. A 40 punti infatti i salentini potrebbero tirare già un sospiro di sollievo ed estromettersi definitivamente dalla lotta per la retrocessione. I bookmaker danno per favorita la vittoria dei padroni di casa: un successo del Lecce è infatti quotato 4 volte la posta in gioco. Arbitro della sfida sarà Carmine Russo di Nola (Napoli) coadiuvato dagli assistenti Passeri e Dobosz e dal quarto uomo Leonardo Baracani di Firenze. La partita è in programma sabato alle ore 15.00 presso lo stadio “Luigi Ferraris” di Genova.

GENOA – Ballardini può contare su una rosa quasi al completo: solo Veloso è ancora fermo ai box. Recuperato Destro dopo un lungo infortunio, probabilmente siederà in panchina. Eduardo è sicuro del suo posto tra i pali, che vedrà davanti a sé una confermata linea difensiva a quattro con Kaladze e Dainelli che centralmente garantiranno solidità e Mesto e Criscito sulle fasce per dare spinta. Ballottaggio a centrocampo tra Rafinha e Antonelli. Quest’ultimo ha impressionato pubblico e allenatore nell’ultima partita contro il Brescia e potrebbe guadagnarsi la riconferma, a discapito del brasiliano a cui verrebbe concesso un turno di riposo. Attacco affidato alla coppia Palacio-Floro Flores, con Paloschi pronto a subentrare dalla panchina. (4-4-2): Eduardo; Mesto, Kaladze, Dainelli, Criscito; Rossi, Kucka, Milanetto, Antonelli; Palacio, Floro Flores. A disposizione: Scarpi, Chico, Moretti, Rafinha, Konko, Boselli, Paloschi. Allenatore: Ballardini. Indisponibili: Veloso. Squalificati: nessuno. Diffidati: Destro, Milanetto, Palacio, Dainelli. Altri: Destro, Perin, Pelé, Hallenius, Polenta, Rodriguez, Doninelli, Jelenic, Jankovic.

LECCE – De Canio rispolvera la difesa a tre per la sfida di “Marassi”. Nonostante la sua sia la difesa più battuta del campionato con 56 reti al passivo, l’allenatore giallorosso è deciso a schierare una formazione spregiudicata e offensiva che sicuramente concederà qualcosa al Genoa, ma avrà molte soluzioni in attacco. Fuori Bertolacci, Ferrario, Giuliatto e Ofere, il Lecce schiererà un inedito terzetto difensivo composto da Tomovic, Giacomazzi e Fabiano. Dubbi per De Canio sulla posizione da assegnare al jolly Mesbah: nella rimonta di Cagliari aveva fatto bene da trequartista, tuttavia domani potrebbe partire nel ruolo di esterno in un centrocampo a cinque. In attacco è ballottaggio tra Jeda e Corvia: sfida tra la velocità e la fantasia del primo e i centimetri in zona gol del secondo. Più probabile una staffetta, con il brasiliano in campo dal primo minuto e il romano pronto a subentrargli come nella fortunata partita contro il Cagliari. (3-5-2): Rosati; Tomovic, Giacomazzi, Fabiano; Munari, Coppola, Vives, Olivera, Mesbah; Jeda, Di Michele. A disposizione: Benassi, Gustavo, Brivio, Grossmuller, Piatti, Corvia, Chevanton. Allenatore: De Canio. Indisponibili: Bertolacci, Ofere, Ferrario, Giuliatto. Squalificati: nessuno. Diffidati: Ferrario, Di Michele, Grossmuller, Brivio, Rosati, Mesbah, Tomovic. Altri: Petrachi, Rispoli, Sini.

Emanuele Ballacci