Probabili formazioni Juventus-Catania: Del Piero torna titolare, Bergessio verso la panchina

Probabili formazioni Juventus-Catania – Nella disperata rincorsa alla Champions League (Del Neri dice di crederci, ma recuperare otto punti in cinque giornate sembra impresa ai limiti dell’impossibile), la Juventus si rituffa in campionato nel posticipo serale prepasquale contro il Catania (domani alle 21.00, arbitro Bergonzi). I bianconeri, reduci da cinque risultati utili consecutivi, hanno l’obbligo di centrare i tre punti: anche la sesta piazza, ultima disponibile per un posto in Europa se il Palermo dovesse arrivare in finale di Coppa Italia, in questo momento è a rischio. La squadra etnea, che lontano dal Massimino sta incontrando più di una difficoltà, non ha però intenzione di fare da vittima sacrificale: “Nonostante la sconfitta con la Lazio non siamo in crisi – ha chiarito Simeone –. Mancano cinque battaglie alla fine del campionato e ci faremo valere“.

Juventus – Brutte notizie per Chiellini, che non ha recuperato al 100% e non ci sarà: confermata la coppia centrale formata da Bonucci e Barzagli, con Motta e Grosso sugli esterni. De Ceglie si allena finalmente con il gruppo e potrebbe ricevere la prima convocazione dopo sei mesi di stop. Dopo tre partite giocate con il modulo ad una punta, Del Neri torna al più classico 4-4-2, con Krasic e Marchisio sulle fasce e la coppia Aquilani-Felipe Melo in mezzo. Sacrificato Pepe, che va in panchina. Davanti si rivede dall’inizio Alex Del Piero: il capitano bianconero farà coppia con Matri, sette gol in undici partite con la maglia della Juve. Questa la probabile formazione: 4-4-2: Buffon; Motta, Bonucci, Barzagli, Grosso; Krasic, Aquilani, Felipe Melo, Marchisio; Matri, Del Piero. A disposizione: Storari, Sorensen, Grygera, Traoré, Pepe, Martinez, Toni. All. Del Neri. Indisponibili: Rinaudo, Sissoko, Quagliarella, Iaquinta, Chiellini. Squalificati: Nessuno.

Catania – Al di là di Bellusci, Llama e Sciacca, alle prese comunque con infortuni non gravi, Diego Simeone ha a disposizione l’intera rosa. Il tecnico argentino, deluso dalla prova contro la Lazio, metterà in campo un undici molto diverso rispetto a domenica scorsa. In mezzo alla difesa si rivedrà Spolli, che ha smaltito il leggero acciacco di una settimana fa ed è pronto a giocare al fianco di Silvestre. In mezzo al campo torna dal primo minuto Ledesma, con Lodi sacrificato. Confermatissimo al centro dell’attacco Maxi Lopez, alle sue spalle si dovrebbe vedere il trio formato da Izco (al rientro dopo 4 mesi), Ricchiuti e Gomez: Bergessio e Schelotto vanno verso la panchina. Questa la probabile formazione: 4-2-3-1: Andujar; Alvarez, Silvestre, Spolli, Capuano; Carboni, Ledesma; Izco, Ricchiuti, Gomez; Maxi Lopez. A disposizione: Kosicky, Terlizzi, Marchese, Lodi, Schelotto, Bergessio, Morimoto. All. Simeone. Indisponibili: Bellusci, Llama, Sciacca. Squalificati: Nessuno.

Pier Francesco Caracciolo