F1, Alonso sicuro: “In formula uno tutto può cambiare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:37

F1, speranza di Alonso – Questa nuova stagione 2011 si sta rilevando davvero difficile per il cavallino rampante. Una macchina lenta ed avversari agguerriti, perfetti ingredienti per segnare in negativo la prima trasferta asiatica del calendario. Nonostante questo però Alonso non si vuole arrendere e guarda con fiducia la prossima sfida: “Non è stato certamente l’inizio di campionato che speravamo. Ma sappiamo bene che le cose possono cambiare in fretta. La Formula 1 è sempre stata così: una gara fai fatica ad arrivare nei primi cinque, un’ altra lotti per la vittoria. L’importante è non mollareNulla è stato ancora deciso e le possibilità per recupera vi sono.

Recuperare si può – D’altronde la squadra italiana ha già dimostrato in passato di sapere capovolgere completamente valori in campo e pronostici: “Ho fiducia nella squadra: so di che pasta è fatta e sento la voglia di reazione che ha tutta la gente di Maranello. Negli anni passati si è vista la capacità di rimontare della scuderia. Mi ricordo bene il 2006 quando la Ferrari seppe sviluppare la macchina così bene da permettere una grande rimonta a Schumacher. E poi c’è l’esempio dello scorso anno: ci dicevano che dovevamo pensare all’anno successivo ma noi non abbiamo mollato e siamo arrivati a giocarci il titolo fino all’ultimo giro dell’ultima garaEpisodi che dimostrano l’abilità del team e l’assoluta dedizione nel lavoro e ricerca. Proprio come sta accadendo anche oggi.

L’errore non è concesso – “Sono rimasto in contatto con i tecnici in questi giorni e so che non c’è pausa a Maranello nello di sviluppo della vettura. Dobbiamo recuperare e non possiamo permetterci di perdere troppo tempo, anche perché non è che gli altri rimarranno con le mani in mano in queste settimane. Il successo si raggiunge quando tutte le componenti rendono al meglio: macchina, strategia, pit-stop, piloti, nessuno escluso” Non sarà una missione facile e gli imprevisti sono sempre in agguato. Eppure arrendersi adesso sarebbe un errore imperdonabile visto che di tempo per ritornare con i migliori vi è tutto. Vitale sarà non commettere più nessun errore né in fabbrica e tantomeno in pista. C’è bisogno di vera perfezione, in puro stile Ferrari. Si può fare.

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!