Porte aperte all’arte in tutt’Italia per Pasqua e Pasquetta

Porta aperte all’arte per le festività pasquali con gran parte dei musei, monumenti e siti archeologici statali che rimarranno aperti al pubblico. A Roma, a Pasqua e Pasquetta, si potranno visitare tutti i siti della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici, tra cui Colosseo, Foro Romano e Palatino, gli Scavi di Ostia Antica, le diverse sedi del Museo Nazionale Romano, le Terme di Caracalla, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, il Museo della via Ostiense e tutte le sedi del Polo Museale.
E ancora, Galleria Borghese, Castel Sant’Angelo, Galleria Corsini, Galleria Spada, Palazzo Barberini, Palazzo Venezia, il Museo degli Strumenti Musicali, il Museo d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e, nella sola giornata di lunedì 25 aprile, il Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”. A Tivoli sia domenica che lunedì si potranno ammirare Villa d’Este e Villa Adriana.

A Firenze saranno visitabili la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, la Galleria Palatina, la Galleria d’Arte Moderna, il Giardino di Boboli e il Giardino Bardini. Il giorno di Pasqua saranno aperti il Museo del Bargello e il Museo di San Marco mentre il giorno di Pasquetta Le Cappelle Medicce e il Museo di Palazzo Davanzati.

«Cittadini e turisti – ha dichiarato il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan – potranno godere, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, dello straordinario patrimonio culturale nazionale, reso in gran parte fruibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità del personale del Ministero. Invito tutti a cogliere questa occasione per celebrare al meglio le imminenti festività».

Per informazioni http://www.beniculturali.it

Valentina De Simone