Risparmiare acqua ed aiutare l’ambiente: come?

Ultimamente la tematica dell’acqua e di tutto ciò che la riguarda è sulla bocca di tutti, non solo perché il dodici giugno si potrà votare per un importante referendum che la vede protagonista, ma anche perché ieri si è celebrata la giornata mondiale dell’acqua. Le persone che durante una tale ricorrenza hanno riproposto a sé stesse gli insegnamenti che la propria madre offriva loro durante l’infanzia sono molte. Di genitori che hanno insegnato ai propri figli a rispettare l’acqua in quanto risorsa energetica ed in quanto bene indispensabile non ve ne sono e non ve ne sono stati pochi, sebbene la popolazione italiana necessiti ancora moltissimo di sensibilizzazione per quanto riguarda tutte le problematiche che circondano il prezioso composto chimico che costituisce la maggior parte del corpo di ognuno di noi.

Il sol pensiero che al giorno d’oggi esistano ancora popolazioni che sono condannate ad un’estenuante siccità dovrebbe spingere ognuno di noi a tentare di risparmiare, quanto più possibile, sull’acqua. Quali sono le accortezze attraverso le quali ogni essere umano potrebbe aiutare l’ambiente in cui vive e riuscire a sprecare un quantitativo d’acqua inferiore rispetto a quello che consuma di consueto? Si tratta di piccole attenzioni, alle quali è facile arrivare a pensare anche senza aver necessariamente bisogno dei consigli di qualcuno. Innanzi tutto è importante far sì che le tubature della propria casa vengano controllate regolarmente: un’eventuale perdita potrebbe influire molto sull’impatto che ognuno di noi ha sull’ambiente. Per sprecare meno acqua possibile bisognerebbe, inoltre, prediligere la doccia al bagno, evitare di tenere i rubinetti aperti quando ci si insapona o quando si è in procinto di lavarsi i denti, sciacquare le verdure all’interno di una ciotola piena d’acqua e non sotto l’acqua corrente, caricare sempre molto lavastoviglie e lavatrici in modo da lavare più panni e piatti possibile in una sola volta. Alcune persone sentono talmente il problema dello spreco dell’acqua da seguire regole un po’ più “estreme” di queste. Ovviamente a nessuno è richiesto di tirare l’acqua del water una sola volta al giorno o di fare pipì sotto la doccia, ma se tutti stessero un po’ più attenti probabilmente non ci sarebbe bisogno di celebrare il World Water Day al fine di sensibilizzare la popolazione.

M.C.