Varese: scoperto falso dentista

Varese. Ancora un caso di esercizio abusivo della professione medica scoperto dalla Guardia di Finanza. Sono sempre di più i medici che, fingendo d’avere una laurea, curano pazienti senza averne nessuna qualifica per farlo e creano danni seri alla salute di persone ignare. L’ultima notizia dei finti medici arriva da Varese. Un odontotecnico di 51 anni, infatti, è stato scoperto dai militari della compagnia di Varese perché forniva cure specialistiche come estrazioni, trapanazioni, otturazioni, devitalizzazioni ed impianto di protesi, a molti clienti nonostante non fosse in possesso della laurea per svolgere la professione. Insieme a lui sarebbero stati denunciati alla procura di Varese anche due collaboratori che a quanto pare si occupavano soprattutto di igiene dentale e del rapporto con i pazienti.

Scoperto grazie ai pazienti. La Guardia di Finanza di Varese ha ricevuto diverse denunce da clienti che avevano patito gravi lesioni dopo essersi sottoposti alle sue cure. I finanzieri sono entrati in possesso di documentazione che comproverebbe l’ampio giro di pazienti, tutti contattati dalle Fiamme Gialle, che avrebbero confermato di essersi rivolti all’uomo per prestazioni odontoiatriche. Ma non solo. Alcuni pazienti che si sono rivolti al finto dentista per delle applicazioni di protesi, oltre a subire un lavoro malfatto, avrebbero anche scoperto di essere stati imbrogliati sui materiali utilizzati. Le loro protesi, infatti, non sarebbero di oro o ceramica come concordato, ma di resina o altri materiali sicuramente inferiori, fatti pagare come fossero oro. Sia il falso dentista che i due collaboratori sono stati denunciati alla Procura di Varese per abusivo esercizio dell’attività e truffa.

Daniela Ciranni