Pagelle Juventus-Catania: Del Piero sontuoso, Gomez vivace

Pagelle Juventus-Catania – Neanche un Del Piero in stato di grazia riesce a risollevare le sorti di una stagione sciagurata. In vantaggio di due gol grazie ad una doppietta del suo capitano (primo gol su rigore al 19′, raddoppio al 38′ sfruttando un cross da destra di Krasic), la Juventus si fa rimontare in casa dal Catania, che accorcia le distanze con un tocco ravvicinato di Gomez a 10′ dal termine e trova l’incredibile gol del pareggio al 5′ minuto di recupero con un preciso calcio di punizione di Lodi dal limite dell’area. A quattro giornate dal termine e a sette punti dal quarto posto, gli uomini di Del Neri dovranno concentrare le proprie energie per non veder sfumare anche l’Europa League. Punto d’oro, al contrario, per i siciliani, impegnati in un’accesissima lotta per non retrocedere.

Pagelle JuventusDel Piero 7,5: Parte con il freno a mano tirato, dando l’impressione di voler strafare. Poi trasforma il penalty del vantaggio e si trasforma: prende per mano la squadra e la trascina con le sue giocate, facendosi anche trovare pronto all’appuntamento con il provvisorio 2-0. Che è anche il risultato con cui esce dal campo, sostituito da Pepe: sarà un caso ma da quel momento la Juve si scioglie e prende due gol in un quarto d’ora. Bonucci 6,5, Barzagli 6,5, Buffon 6, Grosso 6, Aquilani 6, Marchisio 6, Motta 5,5, Krasic 5,5, Felipe Melo 5,5, Matri 5,5, Sorensen 5: Inserito in campo a inizio ripresa al posto del fischiatissimo Motta, finisce per farlo rimpiangere, soffrendo tremendamente le accelerazioni di Bergessio e le sovrapposizioni di Capuano sulla corsia di destra della difesa bianconera. Del Neri (All.) 5,5

Pagelle CataniaGomez 7: Parte sulla fascia sinistra dell’attacco etneo e si dimostra subito uno dei più in palla insieme a Ricchiuti. A fine primo tempo trova una clamorosa traversa con una gran botta da fuori area, poi viene spostato a destra e diventa ancora più incisivo, trovando anche il gol che riapre la partita a dieci minuti dal termine. Lodi 7, Bergessio 6,5, Ricchiuti 6,5, Andujar 6, Capuano 6, Carboni 6, Spolli 5,5, Silvestre 5,5, Ledesma 5,5, Maxi Lopez 5,5, Alvarez 5, Izco 5: In campo dal primo minuto dopo quattro mesi di stop, non può essere al meglio della condizione fisica e si vede. Prova qualche incursione in avvio, ma si spegne quasi subito e finisce per scomparire dal match. Capita l’antifona, Simeone lo cambia nell’intervallo e il Catania cambia marcia. Simeone (All.) 6,5.

Pier Francesco Caracciolo