Serie A, Bologna-Cesena 0-2: derby ai Romagnoli, Bologna nei guai

Bologna-Cesena 0-2 – Il Cesena batte per 2-0 il Bologna al ‘Dall’Ara’ e conquista 3 punti fondamentali in chiave salvezza, ennesima sconfitta per gli emiliani che ora si ritrovano a soli 5 punti dalla zona retrocessione rischiando di dover disputare un finale di campionato da brividi venendo risucchiati seriamente nella lotta per non retrocedere. La squadra di Ficcadenti si è aggiudicata meritatamente il match sapendo attendere nel primo tempo le sfuriate confuse ed inconcludenti dei bolognosi e colpendo nella ripresa con Giaccherini e Malonga per la gioia dei circa 3000 tifosi bianconeri giunti nel capoluogo Emiliano. I rossoblù escono così tra i fischi del pubblico e con un Malesani nero di rabbia.

Bologna sprecone – I primi 45′ vedono un Bologna padrone del campo. La squadra di casa tiene in mano il pallino del gioco e si rende pericolosa in più di un’occasione. La prima opportunità ce l’ha Di Vaio al 19′ che ben lanciato da Meggiorini sciupa a tu per tu con Antonioli. Alla mezz’ora è ancora l’ex attaccante di Juventus e Parma a rendersi pericoloso con un bel diagonale al volo che sorprende la marcatura di Von Bergen, il pallone tuttavia esce di poco al lato. Il Cesena sembra in bambola ed al 43′ sono ancora i felsinei a sfiorare il vantaggio con una punizione di Meggiorini che da l’illusione del gol. Si va al riposo sullo 0-0.

Reazione cesenate – La ripresa comincia subito bene per gli ospiti che al 47′ trovano il vantaggio: Viviano respinge la prima conclusione di Jimenez, Portanova spazza sui piedi di Giaccherini che di sinistro batte l’incolpevole portiere bolognese. Cambia l’inerzia della partita e poco dopo ci vuole un Viviano in versione super per respingere la conclusione del solito Giaccherini. Il Bologna sembra aver staccato la spina ed i bianconeri diventano padroni del campo sfiorando in più di un’occasione il raddoppio che, puntuale, arriva all’84’ con Malonga bravo a raccogliere un lancio dalle retrovie e battere il portiere avversario sotto le gambe. I Romagnoli avrebbero anche l’occasione per fare tris ma Caserta spedisce alto il pallone al termine di una bella azione costruita sull’asse Malonga-Budan. Al fischio finale il risultato è di 0-2 per i ragazzi di Ficcadenti.

Simone Meloni