Serie A, Palermo-Napoli 2-1: Cavani illude, Balzaretti e Bovo rilanciano il Palermo

Palermo-Napoli 2-1 – Svanisce a Palermo l’ultima possibilità del Napoli di puntare alla vetta della classifica. I partenopei infatti impattano nella seconda sconfitta consecutiva dopo quella di settimana scorsa contro l’Udinese al San Paolo e si trovano ora al terzo posto scavalcati dall’Inter. 2-1 il risultato finale con le reti di Cavani e Bovo su rigore, e di Balzaretti che sigla il momentaneo 1-1. Soddisfatto il tecnico rosanero Delio Rossi: “Sono contento della prestazione. Abbiamo avuto tantissime occasioni concedendo poco al Napoli. Penso sia stata una delle migliori prestazioni in questa stagione“. Predica calma invece Walter Mazzarri: “Non sono preoccupato, ma dobbiamo stare tranquilli. Abbiamo condotto un ottimo campionato e i ragazzi vogliono raggiungere un grande risultato. L’aiuto del pubblico sarà fondamentale“.

Succede tutto nel primo tempo – Formazioni della vigilia confermate con un’unica novità nel Palermo costretto a rinunciare a Miccoli e Pinilla: Ilicic affianca così Pastore a supporto di Hernandez. Parte subito bene il Napoli che dopo 1′ passa in vantaggio grazie ad un rigore trasformato dall’ex Cavani. Reazione immediata del Palermo che si riversa da subito nella metà campo avversaria alla ricerca del pareggio che arriva al minuto 38 grazie ad un tiro al volo di Balzaretti su traversone di Cassani. Continuano ad insistere i padroni di casa che al 45′ guadagnano un calcio di rigore grazie a Migliaccio che viene steso in area da Maggio: Bovo dal dischetto fa 2-1.

Timida la reazione azzurra – Nella ripresa è ancora il Palermo a spingere sull’acceleratore fin da subito. Al 48′ Balzaretti di testa scheggia il palo con un colpo di testa velenosissimo, mentre al 54′ è ancora il legno a fermare i rosanero su tentativo di Hernandez. Al 66′ l’unico tiro in porta della ripresa per gli ospiti: Yebda crossa in area e trova Lucarelli che stacca prontamente ma il tiro finisce debole tra le braccia di Sirigu. Nel finale è ancora il Palermo a rendersi pericoloso grazie alle ripartenze e va vicinissimo al terzo gol in almeno tre occasioni con Migliaccio, Pastore ed Hernandez. Fischio finale di Damato dopo 4′ di recupero: Palermo-Napoli si conclude sul 2-1.

Giuseppe Carotenuto