Catania, Simeone: “Adesso abbiamo bisogno dei tifosi”

Simeone, Catania – Dopo l’incredibile rimonta a Torino in casa della Juve, Simeone crede ancor di più nella salvezza. Raggiante più che mai si rivolge alla città per chiedere che contro il Cagliari il Massimino sia pieno. “Il Catania è vivo e lo dimostrerà. La nostra squadra ha lo spirito, il coraggio, la voglia di non mollare mai, occorre soltanto un maggior equilibrio e più regolarità nel gioco”.

Obiettivo salvezza – Il tecnico di Buenos Aires conosce bene il calcio e la sua squadra. Sa che una partita come quella contro la Juve, rimonata da 0-2 a 2-2 ha lasciato strascichi positivi nei suoi uomini. Il Catania adesso ci crede di più, esaltato da quella punizione di Lodi arrivata a tempo abbondantemente scaduto. E allora Simeone, da sempre uomo di temperamento, suona la carica dal sito ufficiale della società: “dobbiamo avere un solo obiettivo fino alla fine del campionato, mancano quattro giornate a conclusione del torneo e noi ci giochiamo il nostro futuro, a partire da domenica prossima in casa con il Cagliari”.

Tutti al Massimino – Gli etnei stanno disputando un torneo tra alti e bassi. In alcune gare il Catania ha dato l’impressione di aver trovato una propria identità di squadra, in altre ha mostrato evidenti limiti faticando oltre misura contro avversari alla portata. Alla fine della fiera, la squadra di Simeone si trova a galleggiare appena sopra la zona salvezza, rischiando non poco di essere risucchiata nelle sabbie mobili di fondo classifica. E allora ecco che i tre punti col Cagliari di domenica prossima diventano fondamentali e c’è bisogno di un grande pubblico: “Domenica è una partita che deve giocare tutta la città perchè ci sono tre punti in palio di cui abbiamo assolutamente bisogno, e abbiamo bisogno che il Massimino sia pieno“.

Rosario Amico