Miracolo Giovanni Paolo II, il suo volto sorridente in una foto

Miracolo Giovanni Paolo II – A pochi giorni dalla sua beatificazione il prossimo 1 Maggio, un fatto che somiglia molto ad un miracolo è avvenuto a Viterbo riguardante papa Wojtyla sembra essere un vero e proprio messaggio di fede rivolto a tutti i fedeli di Giovanni Paolo II. Un artista di Viterbo, Massimo Martinetti fotografando l’incisione del papa con una semplice macchina digitale ha avuto una sorpresa fuori dal comune. In sovrimpressione infatti gli è apparso il volto sorridente del papa a cui l’artista è fortemente devoto. Da pochi giorni l’uomo era riuscito a terminare la sua opera: un’incisione su cristallo in oro e argento raffigurante il papa polacco, seconda dopo quella realizzata in occasione della morte del pontefice. “Una volta ultimato – racconta l’artista a proposito della sua prima incisione – lo consegnai a un carmelitano scalzo diretto in Polonia. Il frate tornava a casa in pullman insieme con altri pellegrini. Lo pregai di portarlo alla casa natale di Karol Wojtyla. Da allora non ne ho saputo più nulla ma credo proprio sia giunto a destinazione”.

Questa seconda incisione invece gli era stata commissionata da un amico che intendeva regalarla alla moglie, anche lei estremamente devota di papa Giovanni Paolo II. “Volevo conservarne il ricordo prima di consegnarla – racconta l’uomo -. Così poggio la lastra sul tavolo da lavoro, coprendo il fondo con un foglio di plastica nero a bolle”. Scaricando le immagini scattate sul pc, una volta data la stampa Massimo sembra non credere ai suoi occhi scorgendo nella foto un’altra immagine. “Ho avuto paura – racconta – era proprio il santo padre che mi guardava. Quando mi sono reso conto che sorrideva, però, mi sono calmato”.

“La Chiesa è molto cauta davanti ai presunti miracoli – ha spiegato monsignor Salvatore del Ciuco a proposito dell’evento – Solo il tempo, se Dio vorrà, potrà dire se siamo davanti a un miracolo. Nel viterbese non si ha memoria di episodi simili se non per una statua della Madonna custodita in una grotta a Marta. Dieci anni fa qualcuno sosteneva che il volto della Vergine cambiava angolazione. Ancora oggi quel luogo è meta di pellegrinaggio”.

A.O.