Il catalogo della mostra su De Andrè? È in vendita

La mostra itinerante dedicata a quello che è stato uno dei più grandi cantautori, nonché poeti, dell’Italia novecentesca, si concluderà a Milano il quindici maggio. Gli appassionati, che non sono pochi, hanno ancora qualche settimana di tempo da poter spendere in compagnia di Faber. Il catalogo della mostra che ha aperto i battenti l’undici marzo nella città del celebre duomo, è in vendita. All’interno del volume, il cui costo è di dodici euro e novanta, sarà possibile leggere anche la trascrizione delle varie interviste che Fabrizio De Andrè rilasciò nel corso degli anni.

Di libri su di lui ne sono stati scritti a iosa, così come sono state molte anche le manifestazioni e gli eventi culturali che sono stati indetti da chi aveva la sacrosanta voglia di ricordare Fabrizio e di divulgare la conoscenza delle sue opere. Poeta? Musicista? Chi era Fabrizio De Andrè? Probabilmente entrambe le cose. Chi dice “era solo un poeta” magari non ha ascoltato al meglio le melodie che accompagnavano i versi immortali delle sue canzoni, che, se estrapolate dal contesto musicale, rimangono indubbiamente delle meravigliose poesie.

De Andrè era uno che cantò la rivoluzione di Gesù Cristo, uno che mise in musica l’ “Antologia di Spoon River” lasciando estasiata anche Fernanda Pivano, che tanto amò l’opera di Edgar Lee Masters. De Andrè è riuscito a dare dignità ad ogni sorta d’essere umano, è riuscito a fare poesia, e che poesia, su argomenti come la prostituzione e la transessualità. Di certo una mostra o un catalogo ben fatto possono risultare utili al fine di approcciarsi a tale mostro sacro della musica italiana, sebbene non ci sia niente di più illuminante, se si ha voglia di scoprire Faber e le sue opere, delle sue canzoni stesse, della sua musica, delle sue parole e, probabilmente, di quella Città Vecchia che ha spesso cullato il giovane Fabrizio fra i suoi seni di morbida madre e di tenera prostituta.

Fabrizio De Andrè, Poesia e realtà in mostra
Curato da Cimorelli e Valdini
Editore: Silvana
125 pagine
12,90 euro

Martina Cesaretti