Calciomercato Inter, Tevez, Sanchez, ma prima bisogna fare cassa

Calciomercato Inter– È finito un ciclo ed è ora di rinnovare. Ha le idee chiare Massimo Moratti che in queste ore ha confermato piena fiducia nel tecnico Leonardo e dichiarato cedibili i pezzi pregiati dello scacchiere nerazzurro. Da Julio Cesar a Diego Milito sono così tutti possibili partenti. È una filosofia questa, che il patron dell’Inter coltiva da un paio di anni e che ha dato i suoi frutti nella scorsa vincente stagione: trasferimento di Ibrahimovic al Barça e cinque trofei in bacheca.

Cessioni necessarie– Tutti dunque pronti a fare le valigie, ma è chiaro che l’Inter venderà i suoi gioielli solo se arrivano offerte vantaggiose. Tra i calciatori con maggior mercato c’è sicuramente Sneijder. L’olandese è il sogno dichiarato di Ferguson. Sir Alex avrebbe infatti individuato nel n. 10 nerazzurro il successore di Scholes, da cui Wesley riceverebbe in eredità le chiavi del centrocampo dei Red Evils. Nella trattativa che porterebbe Sneijder al Munchester United, secondo i tubloids inglesi, potrebbe rientrare anche il cartellino di Nani, da affiancare come contropartita tecnica, ai 10 milioni di euro già messi sul piatto per l’olandese. L’Inter però può vantare almeno altri due pezzi da novanta da piazzare sul mercato: Julio Cesar e Douglas Maicon. Anche per il portierone della Seleçao il futuro potrebbe essere allo United, dove si cerca il sostituto di Van Der Saar. Latina invece la papabile destinazione del terzino nerazzurro. Per il verdeoro squillano forti le sirene del Real Madrid, dove ad aspettarlo c’è Mourinho ma anche quelle brasiliane, per un inaspettato ritorno in patria.

I possibili nuovi acquisti– La lista della spesa di Moratti è ricca: Tevez, Sanchez e Fabregas, sono solo alcuni dei calciatori accostati ai nerazzurri nelle ultime settimane. La trattativa per Tevez, intavolata già da tempo, ha subito una brusca frenata nelle ultime ore, complice secondo la redazione di Sky Sport, l’inserimento della Juventus nella corsa all’attaccante. Fabregas sarebbe la pazza idea del patron nerazzurro per il centrocampo, forse il reparto più discusso in questa stagione, ma difficilmente Wenger abbasserà le sue pretese: 40 milioni di euro. Movimenti invece sull’asse Milano-Udine per sbloccare la rivelazione della stagione, Alexis Sanchez. Pozzo per il cileno chiede 20 milioni di euro, ma l’Inter potrebbe far scendere la richiesta del presidente bianconero inserendo il cartellino di Santon come contropartita.
Vendere e fare cassa, per poi investire su nuovi talenti. Chissà se anche questa volta funzionerà.

Andrea Monda