Melania Rea è morta dissanguata. Ma dove sono finiti i due litri di sangue?

Carmela Rea, Melania per gli amici e probabilmente anche per chi è diventato il suo assassino, sarebbe morta per dissanguamento. Il suo aguzzino dopo averla martoriata con decine di coltellate, trentacinque per la precisione, l’avrebbe abbandonata nel Bosco delle Casermette a Ripe di Civitella del Tronto, località non molto distante da Teramo.
La donna sarebbe spirata soltanto dopo aver perso circa due litri di sangue. A sostenere questa ipotesi agghiacciante è stato l’anatomopatologo Adriano Tagliabracci che, all’interno della prima relazione inerente agli esami di medicina legale condotti sul cadavere di Melania, ha dichiarato che il decesso sarebbe avvenuto lentamente.
Questo dato, qualora venisse confermato nei prossimi giorni, spalancherebbe le porte ad alcuni dubbi.

Le coltellate post mortem – Dopo i primi esami effettuati sul corpo della vittima fu reso noto che alcune delle trentacinque coltellate, con cui l’assassino infierì sulla ventinovenne originaria di Napoli, vennero date quando la donna era già morta. Adesso, però, il referto del professor Tagliabracci andrebbe a smentire quella prima disamina, poiché è difficile ipotizzare che l’omicida, dopo essersi allontanato dal punto in cui Melania era stata ferita a morte, sia ritornato per continuare nel suo rituale sadico.

Due litri di sangue spariti – A inquietare di più, però, è il fatto, che nonostante l’anatomopatologo sostenga che la vittima abbia perso due litri di sangue, sulla scena del delitto sono state molto poche le tracce ematiche ritrovate. Nelle prossime ore di certo sarà valutata la possibilità che sia stato il terreno boschivo di Ripe di Civitella ad aver contributo al drenaggio del liquido e se quest’azione sia compatibile con i tempi relativamente brevi entro cui il corpo è stato rinvenuto, in conseguenza della telefonata anonima giunta alle forze dell’ordine.
Se, invece, si scoprisse che le condizioni per un quasi totale assorbimento non ci fossero state, allora sarebbe davvero il caso di porsi una domanda che spaventerebbe i più: chi ha preso il sangue di Melania?

S. O.