‘Che tempo che fa’ puntata speciale di sabato 30 aprile

Puntata speciale con ospite ed anticipazione di ‘Che tempo che fa’ di sabato 30 aprile. Nell’anteprima di questa puntata monografica di ‘Che tempo che fa’ dedicata ad Andrea Camilleri ci sarà la rubrica d’arte e pittura a cura dell’esperto Flavio Caroli. Sabato 30 aprile, alle 20:10, su Rai Tre, andrà in onda una puntata speciale di ‘Che tempo che fa’ dedicata allo scrittore Andrea Camilleri, che, per l’occasione, ha aperto le porte del suo studio romano a Fabio Fazio, raccontando aneddoti sulla sua carriera, i segreti della sua creatività e le sue letture preferite. Una raccolta di otto racconti è l’ultimo libro dello scrittore siciliano intitolata ‘Gran circo Taddei e altre storie di Vigàta’ uscita il 3 marzo 2011 per Sellerio mentre, tra qualche settimana, uscirà il nuovo romanzo (edito sempre da Sellerio) che ha come protagonista il commissario Montalbano intitolato ‘Il gioco degli specchi’.

Andrea Camilleri è nato a Porto Empedocle (Agrigento) nel 1925 e dal 1950 ha iniziato a lavorare come regista e sceneggiatore, sia in teatro che in televisione. Fino ad oggi i romanzi scritti da Camilleri hanno venduto più di 10 milioni di copie e sono stati tradotti in 35 lingue. Insieme a Fabio Fazio, ospite dello scrittore, anche l’editore Antonio Sellerio, che ha raccolto l’eredità della madre Elvira, grande amica di Camilleri. Al conduttore di ‘Che tempo che fa’, Camilleri svela di aver già consegnato altri sette manoscritti inediti, di cui quattro con protagonista il celebre commissario di Vigàta e, proprio a proposito di gialli, aggiunge: “Non sopporto le scrittrici di romanzi gialli di sesso femminile. Le donne sanno commettere i delitti ma non li sanno raccontare. Sono di una noia mortale”.

Camilleri ha parlato anche di argomenti d’attualità, come gli sbarchi degli immigrati di questi giorni: “L’autonomia di un popolo è così radicata nel dna, che spiega come mai noi siciliani non abbiamo paura di questi arrivi in massa che non alterano nulla. Ci siamo abituati.” Il successo del commissario Montalbano continua anche in televisione, con le fiction tratte dai romanzi di Camilleri e il volto di Luca Zingaretti: i quattro nuovi episodi, trasmessi lo scorso marzo su Rai Uno, hanno ottenuto una media di 9 milioni 293 mila telespettatori con il 31,91% di share, e anche le repliche, dopo più passaggi, registrano sempre ottimi ascolti. L’autunno prossimo saranno girati due nuovi episodi, e glia altri due saranno girati, sempre in Sicilia, nella primavera del 2012.

Maria Luisa L. Fortuna