Salone del Libro 2011: a Torino dedica alla Memoria per l’Unità d’Italia

Dopo i record dello scorso anno, il Salone Internazionale del Libro di Torino torna per la sua ventiquattresima edizione e lo fa in grande stile. La kermesse avrà inizio giovedì 12 maggio presso il Lingotto Fiere e proseguirà fino a lunedì 16. Il tema centrale sarà la “Memoria. Il Seme del Futuro“.

Anche quest’anno il Salone del Libro di Torino si è confermato uno degli eventi culturali più attesi. A pochi giorni dal suo inizio i numeri della manifestazione sono già ufficiali e parlano da soli. Ci saranno quasi 1500 espositori, registrando così un nuovo ed importante record, inoltre la Russia e la Palestina parteciperanno in qualità di Paesi ospiti, impreziosendo i cinque giorni della fiera per la quale come sempre accorreranno autori, editori, professori e studiosi da tutto il mondo. Fra le novità di questa ventiquattresima edizione ci sarà l’Oval, lo spazio allestito per le Olimpiadi che per l’occasione ospiterà una speciale mostra intitolata “Italia dei libri“, il vero regalo del Salone per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Le danze si apriranno giovedì 12 maggio con l’inaugurazione ufficiale dell’edizione numero ventiquattro a cui parteciperà il ministro per i Beni e le Attività Culturali Giancarlo Galan.

Già nella passata edizione la riflessione sulla Memoria era stato un tema fondamentale, ma quest’anno viene riproposto da protagonista in occasione dell’Unità nazionale, festeggiata con cinque speciali incontri ideati da Lorenzo Del Boca in cui ci si concentrerà sulle figure di Cavour, Mazzini, Vittorio Emanuele II, Pio IX e Garibaldi. Fiore all’occhiello di questa edizione del Salone sarà la mostra “1861-2011. L’Italia dei Libri” curata da Gian Arturo Ferrari. La mostra si candida senza dubbio ad essere uno dei maggiori eventi direttamente collegati con l’origine risorgimentale del Paese, ripercorsa attraverso una speciale disamina dei testi fondanti dell’Unità nazionale, essenziale nucleo civile degli italiani. Oltre ai grandi personaggi ci sarà quindi un percorso incentrato su i 150 Grandi Libri, i 15 SuperLibri, gli Editori, i fenomeni Editoriali  ed anche uno spazio Telecom dedicato agli ebook e al futuro del libro.

Il programma completo del Salone può essere consultato direttamente sul sito ufficiale.

Andrea Camillo