Si Canta Maggio: Cristicchi, Ovadia e Servillo al Parco della Musica

Nuovo appuntamento il primo maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma per la quarta edizione di Si Canta Maggio, la manifestazione che celebra i canti del lavoro nei Centocinquantenario dell’Unità d’Italia. Fra gli ospiti dell’edizione 2011 Simone Cristicchi, Moni Ovadia e Peppe Servillo, oltre ai 150 artisti coinvolti nel progetto di Ambrogio Sparagna per festeggiare con i canti del lavoro del Primo Maggio i 150 anni dell’Unità.

Si comincerà giorno 1 maggio partire dalle ore 10.30, ai giardini pensili del Parco della Musica, con ingresso ovviamente gratuito, per un percorso in cui gastronomia, mostre, liuteria artigianale, musica, balli e canti tipici della tradizione contadina, saranno i protagonisti. Alle h 13 pic-nic ecosostenibile sui giardini pensili con fave,salumi,vino e pecorino, che insieme al “farmer’s market” la mostra mercato di prodotti tipici a km zero, farà parte delle iniziative attente all’ambiente.

Alle h 21 grande concerto in Sala Santa Cecilia con 150 musicisti e cantori, provenienti da tutto il Paese in occasione del 150°anniversario dell’Unità d’Italia, con l’Orchestra Popolare Italiana del Parco della Musica, diretta da Sparagna, e il grande Coro popolare, diretto da Anna Rita Colaianni. Tra gli ospiti: Peppe Servillo, Simone Cristicchi e Moni Ovadi.

La manifestazione vuole essere un omaggio ai canti di lavoro tradizionali, intesi sia come patrimonio culturale che come forma d’espressione per rivendicare il diritto al lavoro. L’atmosfera ricreata per il Si canta maggio, sarà quella delle antiche feste contadine della tradizione, in arrivo con il sopraggiungere della stagione primaverile, e rallegrate dal canto sociale italiano. Si tratta di un genere musicale spesso dimenticato in Italia, ma che sicuramente ha segnato come colonna sonora tutte le storiche battaglie del nostro popolo per il diritto al lavoro.

Martina Guastella