Moto2, Portogallo: Bradl davanti a tutti nelle qualifiche. Indietro Iannone

Moto2, pole Portogallo – Tre pole su tre. Un vero record per Stefan Bradl che anche qui sul famoso e viscido circuito dell’Estoril centra un tempone proprio negli ultimi munti della sessione, costringendo lo svizzero Thomas Luthi alla seconda piazza. Grande prestazione quindi per la coppia tutta tedesca che ancora una volta mostra i muscoli quando si ha a che fare con giri veloci e set-up tutta concentrati alla prestazione. Resta il dubbio però sulla resa in gara, il loro vero tallone d’Achille anche se le possibilità per ben figurare vi sono davvero tutte. Chiude la prima fila l’esperto Julian Simon, tornato veloce dopo un inizio in sordina.

Tante cadute – Marquez è quarto, non proprio a suo agio in questo sabato ma davanti al sorprende Dominique Aegerter (caduto durante il suo ultimo giro veloce) e dal primo italiano Michele Pirro sesto, bravo a concretizzare il risultato nonostante condizioni difficili. Questo turno di qualifica infatti è stato segnato da tantissime cadute in un preciso punto del tracciato (la seconda curva dopo il rettilineo) causa una macchia di umido nell’asfalto che ha tratto in inganno sia i debuttanti che gli esperti come De Angelis, Sofuoglu, Anthony West. Alla fine le cadute sono state più di una dozzina, eppure la commissione di gara non ha voluto esporre la bandiera rossa e tutto è proseguito come se nulla fosse.

Italiani arretrati – Male invece gli altri italiani. Il leader della classifica iridata Andrea Iannone ancora non riesce a trovare competitività e si accontenta di un quattordicesimo tempo, costringendosi quindi ad un’altra corsa in rimonta. Peggio hanno fatto Simone Corsi (17°) davanti a Raffaele De Rosa (18°) e a Mattia Pasini ancora molto indietro. Un vero peccato dato i segnali incoraggianti visti nelle prove libere, ma che a quanto pare non sono riusciti a colmare l’attuale gap. Ora si attende l’arrivo di una sempre combattuta gara, con i nostri piloti chiamati ad un deciso recupero. A seguire la griglia di partenza:01)Stefan Bradl 02)Thomas Luthi 03)Julian Simon 04)Marc Marquez 05)Dominique Aegerter 06)Michele Pirro 07)Yuki Takahashi 08)Kenan Sofuoglu 09)Jules Cluzel 10)Pol Espargaro 11)Aleix Espargaro 12)Alex Baldolini 13)Scott Redding 14)Andrea Iannone 15)Bradley Smith 16)Axel Pons 17)Simone Corsi 18)Raffaele De Rosa 19)Mattia Pasini 20)Ricard Cardus 21)Xavier Simeon 22)Mika Kallio

Riccardo Cangini