Probabili formazioni Cesena-Inter: Bogdani forse in panchina, Sneijder non c’è


Probabili formazioni Cesena-Inter – I nerazzurri per il secondo posto, i romagnoli per la salvezza: motivazioni molto differenti per Cesena e Inter che si affrontano oggi pomeriggio alle ore 18 al Manuzzi. Gli uomini di Ficcadenti stanno attraversando un ottimo momento di forma e nelle ultime nove giornate hanno perso solo una volta, raccogliendo 16 punti, e tirandosi fuori dalla zona retrocessione che però è sempre vicina, solo due punti sotto. Per questo, è molto importante fare risultato oggi e mettere una seria ipoteca sulla permanenza nel massimo campionato. L’Inter, che sembra ritrovata dopo le vittorie con Roma (in Coppa Italia) e Lazio deve difendere il secondo posto e soprattutto impedire ai cugini milanisti di festeggiare già domani il 18° scudetto. La squadra di Leonardo ha però fatto male nelle ultime trasferte di campionato, dove la vittoria manca dallo scorso 27 febbraio (2-0 in casa della Sampdoria). Arbitra l’incontro il signor Valeri di Roma.

Cesena – Ficcadenti ha convocato Bogdani: il bomber albanese sembra aver recuperato dall’infortunio alla caviglia e probabilmente si accomoderà in panchina. Il tridente d’attacco sarà dunque composto da Malonga in mezzo, e Jimenez e Giaccherini sugli esterni. A centrocampo squalificato Colucci, sostituito da Caserta, affiancato a sua volta da Sammarco e Parolo. Qualche dubbio in difesa per il tecnico bianconero: per il ruolo di terzino destro Ceccarelli è favorito su Santon, mentre al centro Pellegrino dovrebbe spuntarla su Benalouane. Questa la probabile formazione: (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Pellegrino, Von Bergen, Lauro; Sammarco, Caserta, Parolo; Giaccherini, Malonga, Jimenez. A disposizione: Calderoni, Santon, Benalouane, Appiah, Gorobsov, Budan, Bogdani. Allenatore: Ficcadenti. Indisponibili: Fatic, Felipe, Rosina. Squalificati: Colucci (1).

Inter – Nerazzurri senza Stankovic (stagione probabilmente finita) e Sneijder, che giovedì ha accusato un risentimento al polpaccio. Ha recuperato invece Thiago Motta, e proprio il centrocampista italo-brasiliano sarà il trequartista alle spalle di Eto’o e Milito, che ha superato Pazzini. Occhio però a Pandev, il macedone è già stato impiegato come rifinitore da Leonardo. A centrocampo si rivede titolare Kharja al fianco di Zanetti e Cambiasso. In difesa, confermatissimo Nagatomo a sinistra dopo le ultime brillanti prestazioni, al centro Lucio e Ranocchia, a destra l’inamovibile Maicon. In porta, vista la squalifica di Julio Cesar, va Castellazzi. Questa la probabile formazione: (4-3-1-2): Castellazzi; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; J.Zanetti, Cambiasso, Kharja; T.Motta; Milito, Eto’o. A disposizione: Orlandoni, Materazzi, Chivu, Mariga, Obi, Pandev, Pazzini. Allenatore: Leonardo. Indisponibili: Cordoba, Stankovic, Sneijder. Squalificati: Julio Cesar (1).

Miro Santoro