Pronostico Serie A 35 ^ Giornata, Napoli – Genoa

Nel giro di 180 minuti il sogno tricolore del Napoli è svanito. Al ko interno con l’Udinese, gli azzurri hanno aggiunto quello di Palermo: i ragazzi di Mazzarri, che al Barbera hanno subito la nona sconfitta, sono scivolati al terzo posto, a -9 dal Milan.
Momento felice, invece, in casa Genoa: battendo Brescia e Lecce, il Grifone si è portato nella colonna di sinistra della classifica.
Il Genoa ci sembra la squadra giusta per il rilancio dei campani. I rossoblù, che si presenteranno al San Paolo privi di alcune pedine fondamentali, sono già proiettati sul derby della prossima settimana.
Per tenere a bada Lazio e Udinese, Cavani e compagni hanno bisogno di un successo: secondo noi, lo conquisteranno sabato sera.

Le ultime:  In casa Genoa è allarme per Rafinha: il centrocampista è stato convocato ma ha la febbre. Il suo impiego sarà valutato nelle prossime ore. A centrocampo Kucka e Konko, davanti Paloschi e Floro Flores. Mazzarri ritrova Lavezzi e conferma Pazienza al fianco di Gargano, con fiducia rinnovata a Maggio sulla destra. In panchina Ruiz.

Dichiarazioni:  Enigmatico sul suo futuro. “Sono in fibrillazione per queste ultime partite. Poveri i miei collaboratori che devono sopportarmi. Ancora a lungo? Questo si vedrà. Nel calcio non ci sono mai certezze. Fa piacere avvertire tanta stima intorno a me, ma questo mondo non mi incanta più”. Walter Mazzarri, a quattro giornate dalla fine del campionato, non se la sente di giurare amore eterno al Napoli. “Tutte le valutazioni si devono fare a bocce ferme, non prima. Posso solamente dire che il mio rapporto con De Laurentiis è sempre uguale, come il primo giorno. Non è cambiato niente, a oggi”, ripete con la solita ostinazione il tecnico azzurro, spostando con decisione il discorso sulla delicata sfida con il Genoa. “Non sono i 90′ della svolta, perché poi ci saranno altre tre gare fondamentali.

Pronostico: 1

Fonte: la repubblica

Riccardo Basile