Serie B, nell’anticipo Atalanta ko a Livorno

Serie B, Livorno-Atalanta – E’ un’Atalanta che scricchiola quella che si accinge a chiudere la stagione. Ieri sera è arrivata contro un Livorno mai domo, la seconda sconfitta in tre incontri. Niente Serie A anticipata dunque per i Lombardi, che passati in vantaggio a inizio ripresa con Bonaventura si sono fatti raggiungere e superare dalle marcature di Dionisi e Danilevicius. E il testa a testa con il Siena si fa sempre più avvincente.

Amaranto in rimonta – I 42 turni di cui si compone il torneo di Serie B comportano un logorìo fisico non indifferente: non c’è da meravigliarsi dunque se una squadra accusa un calo nell’ultima parte di stagione. Ciò che fa stupore però è che l’Atalanta, seria candidata per il ritorno in Serie A, abbia raccolto appena un punto nelle ultime tre partite, essendo stata sconfitta in casa dall’Empoli prima, pareggiato col Crotone poi e nuovamente perso in casa degli amaranto toscani ieri sera. Evidentemente Novellino, tecnico del Livorno, ha preparato la partita a dovere. Nonostante il vantaggio degli orobici al 3′ del secondo tempo, i suoi uomini non si sono persi d’animo e, complice l’espulsione di Bellini per doppia ammonizione, hanno ribaltato la situazione.

Festa rimandata – Per l’Atalanta la festa per la serie A ritrovata è solo rimandata. Ma non vanno sottovalutati i segnali d’allarme che arrivano dalle ultime partite. Ieri il Livorno si è ritrovato e ha sovrastato la formazione nerazzurra. A conferma di ciò si aggiungano anche una rete annullata di Dionisi, appena prima di quella regolare, e una traversa di Luci nel primo tempo. Il forcing finale dell’Atalanta, prodotto in 10 uomini è stato controllato senza troppi patemi dagli amaranto che adesso rivedono la zona playoff. Tra le altre partite della 38^ giornata, Torino-Piacenza, Varese-Padova e il posticipo di domenica 1 Maggio Novara-Siena.

Rosario Amico