Kate Middleton: come era vestita la sposa dell’anno?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

Fino a qualche giorno fa le nozze di Kate Middleton e del principe William erano una delle tematiche principalmente trattate da notiziari e programmi televisivi; sebbene siano in molti a non voler più sentire nulla che riguardi il matrimonio del secolo, sono tante anche le signorine alle prese con il proprio abito da sposa che vorrebbero sapere qualcosa di più riguardo lo splendido vestito della bella ragazza bruna che ha da poco detto “si” al suo principe.

Chi si aspettava di vedere addosso a Kate Middleton un abito pomposo ed eccentrico è rimasto deluso: la giovane sfoggiava il più sobrio degli abiti da sposa. L’elegantissimo abito bianco disegnato da Sarah Burton per Alexander McQueen che la bella Kate aveva addosso nel giorno del proprio matrimonio ha colpito proprio a causa della propria semplicità; d’altronde che bisogno c’è di strafare quando madre natura è già stata tanto generosa? L’ Abbazia di Westminster era gremita nel momento in cui la “moderna Cenerentola”, che tanto ha fatto parlare telegiornali e riviste, ha fatto il suo ingresso: il suo abito di seta con corpetto dalla scollatura a cuore è stato gradito da tutti coloro che credono che l’eleganza sia figlia legittima della sobrietà. Il tocco di classe è stato dato anche dalla doppiatura del corpetto in pizzo macramè: decisamente sofisticato. Splendida anche la tiara, appartenuta alla regina madre, che la giovane indossava sotto il velo di tulle.

Che dire delle scarpe? Decolté firmate sempre Alexander McQueen, bianche e ricoperte di pizzo. Le nostalgiche del celebre stilista, tragicamente scomparso lo scorso anno, sono state di certo felici di vedere che il matrimonio del secolo ha celebrato, in un certo senso, anche il suo nome. Che dire degli abiti degli altri invitati? Qualcuno si è fatto notare per l’eccentricità della propria mise, prima fra tutti la Regina Elisabetta, ovviamente.

M.C.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!