Moto2, Portogallo: vince Bradl. Cade Iannone mentre era in testa

Moto2, Gp Portogallo – Il Gran Premio dell’Estoril è vinto da un solido Stefan Bradl, bravissimo ad usufruire al massimo della pole conquistata ieri e cercare la fuga sin dai primi metri. Il tedesco ha imposto immediatamente un ritmo forsennato, costringendo il gruppo degli inseguitori a sfaldarsi e limitando la lotta per il podio a 3-4 piloti. Inizialmente con i migliori vi era anche l’italiano Pirro, tradito però dalla eccessiva foga ed autore di una scivolata, seguito pochi giri dopo dallo svizzero Thomas Luthi. Nella prima parte della corsa quindi Stefan dettava il passo, seguito da Simon, Takahashi e il sorprendente Kenan Sofuoglu, in rispolvero dopo le deludenti prime gare. Ma da metà gara in poi Andrea Iannone ha innescato il turbo, creando una rimonta intensa ed entusiasmante.

Iannone recupera – Penalizzato da una difficile qualifica (14° tempo), Andrea pian piano ha preso fiducia iniziando ad inanellare giri record che gli hanno fatto risalire la classifica. Episodio chiave anche il grave errore di Marquez, di nuovo a zero punti causa una brutta staccata con conseguente tamponamento ai danni dell’incolpevole Redding. Iannone quindi,  trovandosi strada libera, è riuscito a diminuire sempre più il distacco con i migliori, arrivando a dieci giri dalla fine a superare sia Sofuoglo (poi caduto) e Yuki Takahashi. Da quel momento in poi la gara si è accessa ancora di più. Staccate al limite e grande accelerate sino al bellissimo sorpasso dell’italiano per la prima posizione, ormai sicuro di poter scappare via e guadagnarsi la seconda vittoria stagionale. Peccato però che dopo neanche un giro ha perso il controllo dell’anteriore, scivolando sull’asfalto e dicendo addio a tutti i sogni di gloria.

Classifica – La vittoria quindi va a Bradl, mai autore di errori e sempre concentrato nonostante la grande pressione. Bel secondo posto anche di un combattivo Simon. Anche Takahashi centra l’obbiettivo, potendo dedicare un prezioso podio a suo fratello purtroppo deceduto in un incidente stradale. Apparte Corsi (5°) gli italiani non brillano con Corti undicesimo, Iannone precipitato in tredicesima posizione e Pasini ventesimo. A seguire la classifica finale:01)Stefan Bradl 02)Julian Simon 03)Yuki Takahashi 04)Dominique Aegerter 05)Simone Corsi 06)Pol Espargaro 07)Randy Krummenacher 08)Alex Baldolini 09)Mike Di Meglio 10)Tito Rabat 11)Claudio Corti 12)Alex De Angelis 13)Andrea Iannone 14)Ricard Cardus 15)Axel Pons 16)Raffaele De Rosa 17)Kenny Noyes 18)Yonny Hernandez 19)Javier Fores 20)Mattia Pasini 21)Marc Marquez 22)Michele Pirro

Riccardo Cangini