Morte Bin Laden, foto falsa del cadavere. Fa discutere sepoltura in mare

Una foto secondo alcuni palesemente falsa e frutto di un lavoro di editing farebbe dubitare addirittura della presunta veridicità della notizia che da stamane rimbalza sui media di tutto il mondo: Osama Bin Laden, il leader di Al Qaeda, è stato assassinato dalle forze militari statunitensi.
A spacciare per vera la fotografia sarebbe stata per prima Geo Tv, la più importante emittente pakistana. Nello scatto si vede il volto tumefatto di un uomo che somiglia al ritratto maggiormente noto del capo del terrorismo mediorientale.
Ma sono bastati pochi minuti, e la potenzialità della Rete, per far sì che tutto venisse smentito: sui forum in cui si riuniscono i simpatizzanti della Jihad è stato dimostrato come quella fotografia girasse sul web già da diversi mesi e che sarebbe soltanto l’opera di qualcuno che, auspicando una truce fine per Bin Laden, avrebbe realizzato un fotoritocco ad arte.

Il nome del file – A dimostrare come stanno realmente i fatti contribuirebbe secondo molti il nome stesso del file corrispondente alla foto: 20060923-torturedosama.jpg. Sulla vicenda si è subito espresso anche il sito italiano Peacereporter.net che in una delle sue pagine scrive: “La prima foto del cadavere di Osama mostrata da tutte le televisioni del mondo e ripresa dai principali siti di informazione, è un falso clamoroso. E’ un’immagine evidentemente elaborata con un programma di editing di immagini, ripresa dal sito ‘unconfirmedsources'”.

Sepoltura in mare – Ad alimentare la dietrologia sulla reale fine di Osama Bin Laden contribuisce anche la notizia secondo cui gli Stati Uniti avrebbero deciso di seppellire in mare il cadavere del leader del terrorismo islamico, nel rispetto della tradizione islamica. Per alcuni, però, questo sarebbe un escamotage utile ad aggirare una verità che non coinciderebbe con quella diffusa dai media ufficiali e annunciata per bocca dello stesso presidente statunitense Barack Obama tramite un discorso alla nazione.

Simone Olivelli