Morte Bin Laden: Kathryn Bigelow prepara un film

Film morte Bin Laden – La notizia del giorno è quella annunciata nelle prime ore del mattino dal presidente USA Barack Obama, ovvero l’uccisione di Osama Bin Laden in Pakistan. Mentre la notizia faceva il giro del mondo Kathryn Bigelow, regista premio Oscar per il film “The hurt locker”, era impegnata nella produzione del suo nuovo film dal titolo “Kill Bin Laden”. Un titolo profetico. Adesso rimane da capire come procederanno i lavori per questo film, se la trama verrà modificata in corso d’opera, se rimarrà la stessa o se, improbabilmente, la pellicola sarà annullata.

Prima, e finora unica, donna a vincere il premio Oscar al miglior regista, nel 2010 con il film “The hurt locker” di cui era anche produttrice, Kathryn Bigelow stava pensando di ambientare il film subito dopo l’attacco dell’11 settembre 2001 durante una missione fallita per catturare il leader di Al Qaeda. Probabilmente, visti i recentissimi sviluppi, questo plot sarà rivisto e corretto anche se il portavoce della regista ha tuttavia sottolineato che il film non è interamente incentrato sul numero uno di Al Qaeda. Ma l’uccisione di Bin Laden potrà conferire credibilità alla trasposizione cinematografica.

La notizia ha raggiunto la troupe durante una riunione sulla preparazione del film. Si vocifera che nel cast potrebbero partecipare Michael Fassbender e Joel Edgerton, mentre Megan Ellison investirebbe nel progetto. Se questo film dovesse vedere la luce come sembra, non sarebbe la prima volta che Bin Laden ispiri delle pellicole: nel 2006 la Paramount si era interessata a un progetto intitolato “Jawbreaker”, basato sul libro dell’agente della Cia Gary Bernstein che descriveva la missione per catturare il leader di Al Qaeda nel 2001. Quel progetto rimase incompiuto, ma potrebbe trovare degno successore in questo “Kill Bin Laden“.

Rosario Amico