Pisa, 20enne muore durante afterhour

L’ultima folle notte. Un giovane di 20 anni, Aldo Valentini Pallotto, residente a Zoagli (Genova), è morto nella notte tra sabato e domenica a causa di un malore che lo ha colto mentre si trovava all’interno della discoteca Dresscode di Ponsacco (Pisa). Alcuni dei presenti, quando si sono accorti che il ragazzo stava male, hanno subito chiamato i soccorsi. Il 20enne operaio nato a Santa Margherita Ligure è stato portato immediatamente presso l’ospedale Lotti della vicina Pontedera, ma i medici non hanno potuto fare niente per salvargli la vita. Il decesso è avvenuto alle ore 13, molto probabilmente a causa di un letale mix di alcool e droghe. Il Dresscode, da anni locale di punta di Ponsacco, capace di attirare sia rockers che appassionati di musica dance, aveva organizzato un afterhour di 12 ore in occasione della sua ultima notte di apertura. Secondo alcune fonti la discoteca avrebbe, dopo sabato, chiuso per sempre i battenti.

Altri intossicati. Pallotto non è stato l’unico, a quanto pare, ad aver abusato di droghe nel corso della serata. Sono infatti finiti all’ospedale anche altri 3 ragazzi (due femmine e un maschio), sempre a causa di pericolosi cocktail di sostanze stupefacenti e alcool. Le loro condizioni, secondo i medici, non sono gravi. Che l’ultima notte del Dresscode fosse ad alto rischio lo sapevano bene anche le forze dell’ordine, che fin dalla vigilia dell’evento avevano messo in piedi un impotente sistema di controlli sia all’entrata del locale che lungo le strade della zona. Utilizzando circa 70 uomini, Polizia, Gdf e Carabinieri erano riusciti a identificare circa 500 giovani, a ritirare 5 patenti e a sequestrare quantitativi di marijuana, hashish ed ecstasy.

Gianluca Bartalucci