Al Pacino, premiato alla Mostra del Cinema di Venezia, presenterà Wilde Salome a Venezia e

Domenica 4 settembre l’attore e regista americano premiato a Venezia – Sarà Al Pacino a ricevere il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2011 nel corso della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, come annunciato oggi dalla Biennale di Venezia.

L’attore e regista statunitense riceverà il premio che viene assegnato ad una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo e che nelle precedenti edizioni è stato consegnato a Takeshi Kitano, Abbas Kiarostami, Agnès Varda, Sylvester Stallone e Mani Ratnam. Il direttore della Mostra Marco Mueller, nel comunicato che annuncia l’attribuzione del premio realizzato in collaborazione con Jaeger-LeCoultre, descrive con queste parole Al Pacino: “un regista sorprendente, la cui esperienza preziosa e originale arricchisce il panorama del cinema contemporaneo”.

Domenica 4 settembre Al Pacino riceverà il premio e presenterà in prima mondiale il documentario da lui realizzato intitolato Wilde Salome in cui Pacino indaga le complessità dell’opera di Oscar Wilde Salomè, la personalità dello scrittore e l’ascesa come attrice di Jessica Chastain: “In nessun altro luogo che non sia Venezia vorrei presentare Wilde Salome, proprio per la sua ricca storia artistica. Wilde Salome è un’esplorazione nel mondo di Oscar Wilde artista e nell’opera Salomè, l’emancipazione di un lavoro che continua a vivere”, ha dichiarato il regista. Wilde Salome presenta una masterclass di approfondimento in cui Al Pacino interpreta Erode accanto a Jessica Chastain nel ruolo di Salomè e Kevin Anderson in quello di Giovanni Battista. Il documentario rappresenta una visione profonda della letteratura, politica, religione, violenza e sessualità, da parte di uno dei più grandi artisti del nostro tempo e verrà distribuito nelle sale in autunno, prodotto da Barry Navidi e Robert Fox, con Salome Production e Tripod Entertainment.

Al Pacino ha esordito a teatro negli anni sessanta e, dopo il suo esordio nel 1969 nei cinema con il film Me, Natalie, ha conquistato critica e pubblico con la sua interpretazione di Michael Corleone nel film culto del regista Francis Ford Coppola Il Padrino.
Nella filmografia di Pacino film importanti come Serpico, Scarface, Carlito’s way, Heat, Insider o Profumo di donna che nel 1992 gli ha fatto guadagnare il premio Oscar come Miglior Attore Protagonista. L’attore e regista nella sua carriera ha vinto anche il Premio alla carriera dell’American Film Institute ed è attualmente co-presidente del prestigioso The Actor’s Studio a New York.

Beatrice Pagan