“Canzoni nel vento”: tornano i Nomadi, con un inedito Augusto Daolio

Nuovo album – Un gruppo che in Italia è rimasto sempre fedele a se stesso, nonostante i (rari) cambi di formazione: questo sono I Nomadi. I più nostalgici, però, non dimenticheranno probabilmente mai la prima voce con cui la band venne alla ribalta negli anni ’60, Augusto Daolio. Un cantante tanto talentuoso quanto sfortunato: un cancro ai polmoni, infatti, lo ha strappato alla vita nel 1992. Ora I Nomadi – che da quell’anno fatidico hanno continuato la loro attività con altri cantanti – hanno deciso di rendere onore alla voce che li ha resi famosi, pubblicando un live inedito registrato sul finire degli anni ’80, che prende il nome di Canzoni nel vento.
Ideale seguito del mitico doppio LP dal vivo Nomadi in concerto del 1987 e recuperato dagli archivi storici, l’album viene pubblicato il 10 maggio per la Rhino/Warner Music, a distanza di più di 20 anni dall’ultimo disco dal vivo con Augusto Daolio. Canzoni nel vento, raccoglie, infatti, brani cantati nei concerti tenuti a Cremona, Casal Romano (MN) e Lugo (RA), tra l’estate del 1987 e l’estate del 1989 con la voce dell’indimenticato cantante e la formazione storica (Augusto Daolio – voce; Beppe Carletti – tastiere; Dante Pergreffi; Gianpaolo Lancellotti – batteria e Cristopher Dennis – chitarra). Un appuntamento imperdibile per i fan della più inossidabile band della musica leggera italiana, e del suo indimenticato leader: Augusto, il “vagabondo”.
Questa la tracklist dell’album:
Il fiore nero
Riverisco
Tu che farai
Il seme
Canzone del bambino nel vento (Auschwitz)
Aiutala
Il paese delle favole
Sera bolognese
I tre miti
Gordon
Costa dell’est
Ho difeso il mio amore (Night in white satin)
Io vagabondo
Roberto Del Bove