Gemelline, gruppo Facebook contro Quarto Grado: usati per l’audience

Polemiche sulla puntata di Quarto Grado, andata in onda venerdì sera su Rete4. Ad accusare il programma condotto da Salvo Sottile sono decine di utenti che da mesi popolano la community nata sul social network a seguito della scomparsa di Alessia e Livia Schepp, le gemelline svizzere di cui non si sa più nulla dalla fine dello scorso gennaio.
Gli internauti sentono tradita la fiducia da loro riposta nella programmazione di Quarto Grado, colpevole di non aver dedicato nemmeno una piccola parte della serata a trattare il caso che soltanto sul social network è seguito da quasi cinquantamila persone. A incrementare la delusione vi è anche la beffa delle anticipazioni, divulgate settimanalmente dall’ufficio stampa Mediaset, che per la serata di oggi preannunciavano un approfondimento sull’inchiesta franco-italo-svizzera.
Numerosi i commenti pubblicati sulla pagina del gruppo Missing Alessia & Livia, la maggior parte dei quali rivolti direttamente al conduttore del programma. A riassumere il pensiero di tutti quelli che hanno seguito il programma inutilmente speranzosi fino alla fine è Milena che scrive: “Ho scritto in questo istante a Salvo Sottile quanto segue: Noi 50.000 di “Missing Alessia & Livia” abbiamo trovato molto scorretto il fatto che, nelle anticipazioni della trasmissione di questa sera, abbiate dichiarato che avreste trattato anche l’argomento delle gemelline Schepp“.

Scomparse da quasi cento giorni – Alessia e Livia sono sparite a fine gennaio dopo essere andate via insieme al padre Matthias, ingegnere impiegato alla Philip Morris. L’uomo le prelevò dalla ex moglie Irina Lucidi con la promessa di riportarle a scuola il lunedì successivo, ma così non fu, anzi l’uomo fece perdere le proprie tracce fino al giorno 3 febbraio quando si suicidò gettandosi sotto un treno in transito presso la stazione di Cerignola, località in provincia di Foggia.
Ma delle bambine si erano già perse le tracce e da allora, nonostante numerosi presunti avvistamenti, non si è più saputo nulla.

S. O.