Pronostico Serie A 36^ Giornata, Roma-Milan

Grazie alla rocambolesca vittoria di Bari, la Roma ha riaffermato la propria candidatura per il preliminare di Champions League. A 3 turni dalla fine del campionato, i giallorossi hanno agganciato l’Udinese e si sono portati a -1 dalla Lazio.
Per neutralizzare un eventuale en plein dell’Inter e conquistare il diciottesimo scudetto della sua gloriosa storia, il Milan ha bisogno di un punto. Abbiamo la sensazione che i rossoneri lo conquisteranno all’Olimpico.
Crediamo, infatti, che i ragazzi di Allegri vogliano affrontare la difficile trasferta di Palermo, dove cercheranno di guadagnare l’accesso alla finale di Coppa Italia, senza preoccuapzioni di sorta.

Le ultime: Nella Roma Pizarro ha svolto l’intera seduta con i compagni e dunque agirà davanti alla difesa in coppia con Brighi, che sarà il vice De Rossi. Menez (e non Simplicio) nel tridente con Taddei e Vucinic dietro Totti. Tra i convocati si rivede Julio Sergio. Nel Milan novità a centrocampo, dove rientra Gattuso, che agirà al fianco di Van Bommel e Ambrosini, quest’ultimo favorito su Flamini. Seedorf trequartista e non Boateng, che ha la caviglia ancora dolorante dopo il pestone rimediato contro il Bologna. In avanti Ibra e Robinho, con Pato ‘risparmiato’ in vista del Palermo. Torna a disposizione Pippo Inzaghi. L’unico assente è Jankulovski.

Dichiarazioni: Un solo punto. Quello che manca al Milan per festeggiare il suo diciottesimo scudetto. Ma anche, e questo è ciò che interessa di più a Montella, il punto che divide la Roma dalla Lazio, ciò che serve per completare l’inseguimento al quarto posto. “La Champions la merita chi fa più punti”, giura Montella. Che, poi, si nasconde nei pronostici: “Chi è in vantaggio è sempre favorito, lo dice la classifica, anche se non vuol dire che chi sta dietro non possa rimontare. Anche due domeniche fa, a 7 punti, pensavo ci si potesse ancora credere. Ora è l’ultimo ostacolo e abbiamo una partita superdecisiva. Ci crediamo, contro le big la squadra non è mai mancata, in questo senso meglio il Milan che altre. Troppe volte però siamo arrivati a un passo dal salto di qualità. E poi questo non è stato fatto”.

Pronostico: 2

Fonte: La repubblica

Riccardo Basile