Rai2 a Milano, Alemanno: La solita bufala

Voci su un possibile trasferimento. Arrivano i primi commenti politici in merito alle indiscrezioni di un quotidiano locale circa un possibile trasferimento della sede di Rai 2 da Roma a Milano. Il primo a intervenire è il sindaco capitolino, Gianni Alemanno, che parla di “bufala” e di inutile allarme. ”Dacci oggi la nostra bufala quotidiana. E’ incredibile che ci si attacchi a qualsiasi improbabile indiscrezione per lanciare allarmi e creare inquietudine nella nostra città senza alcun fondamento. Non c’è nella struttura Rai alcuna ipotesi di trasferimento di lavoratori e di strutture verso Milano. Questa sarebbe un’operazione antieconomica e impossibile dal punto di vista dell’organizzazione, perché non è pensabile immaginare una direzione di rete separata dalla direzione generale Rai. Quindi, per favore, pensiamo alle cose serie ed evitiamo di lanciare allarmi inutili e pericolosi”, si legge in una nota del Sindaco.
Polverini: La solita provocazione. Anche la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si augura ”che si tratti solo della solita provocazione”. “Abbiamo più volte espresso contrarietà a queste ipotesi che avrebbero l’unica conseguenza di penalizzare i lavoratori e creare un danno al territorio con la perdita di posti di lavoro e professionalità che non potremmo accettare e troverebbe la nostra ferma opposizione”, spiega la Polverini.

Zingaretti: Sarebbe l’ennesimo capriccio della Lega. Sulla stessa linea, pur con qualche sospetto in più, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti: ”Spero non sia vera la notizia diffusa oggi dagli organi di stampa sul possibile trasferimento della sede di Rai 2 da Roma a Milano. L’indiscrezione, se confermata, rappresenterebbe l’ennesima dimostrazione di una politica miope e scellerata di un Governo che non pensa agli interessi dei cittadini, ma si affanna piuttosto a soddisfare i ‘capricci’ della Lega“. “Trasferire a Milano centinaia di dipendenti di un’azienda pubblica, che ha il suo cuore pulsante nella Capitale – sottolinea Zingaretti – sarebbe un danno enorme non solo per chi vi lavora, ma per l’intero Paese. Ci siamo opposti con tutti i mezzi al tentativo di trasferire la Consob da Roma a Milano e lo faremo, se la notizia sarà confermata, anche per mantenere Rai2 nella Capitale”.