Mille Miglia: l’edizione 2011

Oggi è finalmente tornata a deliziare gli occhi di tutti gli italiani che avranno il piacere di incrociare il suo percorso la Mille Miglia, corsa automobilistica che attraverserà lo stivale fino al quattordici maggio. Trecentosettantacinque automobili d’epoca percorreranno centosettantasette comuni facenti parti di sette regioni italiane, solcando anche il terreno del minuscolo stato estero che è situato all’interno della nostra penisola: San Marino. Il percorso che seguiranno le meravigliose vetture, che altro non sono che splendidi pezzi d’antiquariato costruiti più di cinquant’anni fa, sarà lo stesso che seguono da ottantaquattro anni a questa parte: da Brescia le automobili si muoveranno verso Roma, per poi tornare indietro e raggiungere di nuovo il luogo di partenza.

Madalina Ghenea è la madrina di questa nuova edizione della Mille Miglia, che è stata già presentata presso il Campidoglio dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Quella fra automobili non sarà quest’anno, l’unica gara: verrà premiato anche lo stile degli automobilisti. Il premio “Stefano Ricci Gentlemen Drivers Trophy” verrà assegnato valutando l’abbigliamento, gli accessori e lo stile di coloro che quest’anno hanno l’onore di guidare le trecentosessantacinque auto d’epoca.

Bologna, Siena, Spoleto, Acquapendente…come ogni anno gli occhi degli autisti delle vetture in gara faranno un pieno di meraviglie artistiche e di paesaggi suggestivi. I luoghi che, come di consueto, le automobili si troveranno ad attraversare sono di certo fra i più belli d’ Italia. Le trecentosessantacinque automobili passeranno anche a Modena, di fronte quella che fu la casa che vide nascere Enzo Ferrari e che ora è un museo: quando si parla di automobili un omaggio all’uomo che fondò la celebre casa automobilistica il cui simbolo è il famoso cavallino rampante, è decisamente d’obbligo. A tale proposito bisogna ricordare che anche quest’anno ci sarà il Ferrari Tribute e le automobili in gara per la Mille Miglia verranno precedute da centotrenta Ferrari d’epoca e non solo.

M.C.