Wikileaks, Julian Assange: Medaglia d’Oro per i diritti umani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:29

Eccezionale coraggio. Il fondatore di Wikileaks Julian Assange ha ricevuto ieri la Medaglia d’Oro per i Diritti Umani. Il prestigioso premio australiano gli è stato conferito dalla “Sydney Peace Foundation” per “eccezionale coraggio nella difesa dei diritti dell’uomo”. La Fondazione, per bocca della giornalista australiana Mary Kostakidis, ha voluto premiare Assange per la leadership, il suo coraggio e la sua tenacia nel giornalismo e nell’editoria e per rendere omaggio alla sua convinzione che ciò che conta è la verità, la giustizia dipende da essa”. Prima del blogger australiano, questo premio era stato assegnato a personaggi del calibro del Dalai Lama, dell’ex presidente del Sudafrica Nelson Mandela e il Segretario Generale di Amnesty International Irene Khan.

Lodi a Wikileaks. “Sfidando secoli di vecchie pratiche di segretezza dei governi e difendendo il diritto dei cittadini a conoscere, Wikileaks e Julian Assange hanno creato il potenziale per un nuovo ordine nel giornalismo e nel libero flusso delle informazioni” ha primariamente affermato Stuart Rees, presidente della “Sydney Peace Foundation”. Anche la stessa Kostakidis, ex membro del comitato di consultazione dell’Australian Human Rights, ha lodato il sito web creato da Julian Assange etichettandolo come “geniale ed eroico”, capace di spostare “l’equilibrio di potere tra cittadino e Stato”. Riconoscendo che quello di “rivelare segreti può essere un lavoro arduo e rischioso”, la stessa giornalista ha infine ringraziato Assange per il suo coraggio eroico” di informatore, il quale ha corso “grandi rischi per il nostro bene”.

Trasparenza e democrazia. Al momento della consegna del premio, infine anche lo scienziato Noam Chomsky ha reso omaggio ad Assange riconoscendogli “la più grande influenza intellettuale nel mondo occidentale per gli ultimi quarant’anni”.  Infatti, proprio grazie a Wikileaks sono cambiate alcune strategie della politica mondiale. “Ti ringrazio molto per il modo in cui hai esercitato la tua responsabilità di cittadino di una società libera per permettere agli altri cittadini di sapere quale sia il loro governo sta facendo”. Assange, secondo la “Sydney Peace Foundation”, ha profuso molte energie a sostegno della democrazia in molti Paesi, grazie alla trasparenza e alle scomode verità che ha reso note pubblicando documenti secretati.

Emanuele Ballacci