È tornato il pirata Jack Sparrow

Oggi è stato il giorno del ritorno del pirata Jack Sparrow. Oggi infatti è sbarcato sulla Croisette il quarto episodio de “I Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del mare”, diretto questa volta da Rob Marshall e non come per i capitoli precedenti da Gore Verbinski e prodotto dal deus ex machina Jerry Bruckeimer, per essere proiettato in selezione ufficiale alla 64esima edizione di Cannes, ma fuori concorso. E come ha rivelato l’attore protagonista Johnny Depp, non sarà neanche l’ultimo.. Per i produttori, che con i primi tre film della serie, hanno già raccolto 1,8 miliardi di euro, non è pensabile mettere fine alle avventure di Jack Sparrow.

Jack Sparrow In questa avventura Jack Sparrow alias Johnny Depp è alla ricerca della “Fontana della giovinezza”, ma il pirata sempre più fuori di testa e con gli occhi truccati che mettono in risalto lo sguardo assassino, incontra il suo alter-ego femminile, la piratessa Angelica, che ha le sembianze di Penelope Cruz, e suo padre, il chitarrista dei Rolling Stone Keith Richards, già apparso in una fugace apparizione nel terzo episodio, ringiovanito grazie alla magica bevanda. Il film parte dal porto di Cadice, in Spagna, prosegue verso Londra e raggiunge le pericolose acque e giungle dei Caraibi. Ci sarà anche un’ incantevole “Syrena”, immancabile eroina nell’epica marinaresca, interpretata dalla giovane attrice francese Astrid Berges-Frisbey.

I figli giudici E poi c’è ancora lui Depp nel suo stile hippie-chic, che fa il successo di “Jack Sparrow”, il quale, come ha spiegato il 47enne attore, appartiene a quei personaggi che il pubblico non vuole vedere cambiare e neanche lui. Come ha confidato lui stesso: “La sfida è quella di trovare sempre nuovi ingredienti e devo ringraziare i miei figli per avermi fatto guardare per tre anni di seguito i cartoni animati assieme a loro!”I due figli, una femmina e un maschio nati rispettivamente nel 1999 e 2002, lo hanno visto poi al cinema: e in base alle loro reazioni l’attore capisce se ha recitato bene e, per il momento, i suoi piccoli “giudici” casalinghi non lo hanno bocciato!”

Maria Luisa L. Fortuna