Serie A, 37^ giornata: vola l’Udinese, cade la Roma, Sampdoria in Serie B

Serie A, 37^ giornata – La Sampdoria retrocede in Serie B con un turno d’anticipo. E’ questa la notizia più importante della 37^ giornata, penultima del campionato di Serie A. I blucerchiati, che avevano iniziato la stagione giocandosi l’accesso alla Champions nei preliminari contro il Werder Brema, hanno visto concludersi quest’oggi una stagione disgraziata con la matematica discesa nella serie cadetta: decisivi la sconfitta interna contro il Palermo (di Miccoli e Pinilla i gol rosanero, inutile quello doriano di Biabiany) e la contemporanea vittoria del Lecce sul campo del Bari nel derby pugliese (doppietta di Jeda). Si salvano dunque anche Cesena (1-0 sul Brescia) e Bologna (1-1 a Firenze nella gara delle 12.30).

Roma, addio sogni Champions – Perde una concorrente la corsa alla zona Champions: la Roma viene sconfitta in rimonta sul campo del Catania (decisivo il gol di Gomez al 95′) e dovrà presumibilmente accontentarsi della prossima Europa League. Per il quarto posto restano in lizza Udinese e Lazio: i friulani si impongono 2-0 a Verona contro il Chievo (Isla e Asamoah i marcatori) e mantengono due lunghezze di vantaggio sugli uomini di Reja, ieri vittoriosi 4-2 sul Genoa. Ecco il quadro completo dei risultati della 37^ giornata: Lazio-Genoa 4-2, Milan-Cagliari 4-1, Fiorentina-Bologna 1-1, Bari-Lecce 0-2, Catania-Roma 2-1, Cesena-Brescia 1-0, Chievo-Udinese 0-2, Parma-Juventus 1-0, Sampdoria-Palermo 1-2, Napoli-Inter – questa sera ore 20.45.

Juventus ancora sconfitta – La Juventus subisce sul campo del Parma l’ennesima sconfitta stagionale (la 10^ solo in campionato) ed ha un piede e mezzo fuori dall’Europa: al Tardini decide un super gol dell’ex Giovinco. Questa sera il Napoli ospita al San Paolo l’Inter per un match che sa di storia: con un punto, infatti, i partenopei accederebbero alla prossima Champions senza dover passare dai preliminari. Ecco la classifica aggiornata in attesa del posticipo: Milan 81, Inter* 72, Napoli* 68, Udinese 65, Lazio 63, Roma 60, Juventus 57, Palermo 56, Fiorentina 50, Genoa 48, Catania 46, Parma 45, Cagliari 44, Chievo 43, Cesena 43, Bologna 42, Lecce 41, Sampdoria 36, Brescia 31, Bari 21 (* una partita in meno).

Pier Francesco Caracciolo