Elezioni, i primi dati: Pisapia avanza. Napoli al ballottaggio. Esulta il Pd

Elezioni – Pubblicati i primi risultati, Pisapia avanza a Milano. Ballottaggio a Napoli. Bologna: Merola oltre il 50%. Torino: Fassino vola, il Pd esulta.

Milano – Sono ancora poche le sezioni scrutinate, appena 78 su 1251, ma Pisapia continua a guadagnare terreno nei confronti della Moratti.
Per ora c’è un netto 47,6% contro il 42% del sindaco uscente.
Probabilmente sarà il ballottaggio a decidere il futuro sindaco di Milano.
Possiamo parlare di ballottaggio sicuro. Continueremo con convinzione ed entusiasmo la campagna elettorale“. E’ quanto afferma su Twitter Maurizio Baruffi, portavoce di Giuliano Pisapia, commentando le proiezioni che vogliono il candidato del centrosinistra in vantaggio su Letizia Moratti nella corsa a sindaco di Milano.
Mentre Bocchino incolpa la Moratti di non aver gestito bene il faccia a faccia con Pisapia: “Credo che sarà confermato che la Moratti ha preso un paio di punti in meno rispetto alle liste. Potrebbe esserci stato un pò di voto disgiunto per la Moratti anche per l’errore nel faccia a faccia con Pisapia”.
La Lega, che aveva minaccia Berlusconi sul voto di Milano per ora non si è espressa, ma c’è grande apprensione.

Torino e Bologna–
Su 103 sezioni scrutinare Piero Fassino vola quasi al 60%. Per ora l’elezione a sindaco sembra assicurata.
Fassino infatti è al 56,9% mentre Coppola è fermo al 27,1%.
Stessa situazione a Bologna, dove si dovrebbe evitare il ballottaggio, dopo  lo scrutinio di 27 sezioni, il candidato di centrosinistra è al 52,9%.

Napoli – Non sembra ancora sicuro il ballottaggio tra De Magistris e Lettieri, al contrario di quanto dicevano le previsioni, il primo è fermo al 23,6% ma Morcone lo supera portandosi al 25,4%.
Lettieri invece è al 36,1%, il tutto dopo 17 sezioni scrutinate.

Esulta il Pd – I primi risultati fanno gongolare il Partito Democratico.
La sfida che Berlusconi ha lanciato si è rivelata un boomerang di cui Pdl e Lega dovranno tenere conto per una riflessione generale“. Lo ha detto il segretario del Pd Pierluigi Bersani, commentando il voto amministrativo”Io chiedo alla Lega di fare una riflessione. Perchè si può stare con uno che vince se tu perdi. Si può stare con uno che perde, se tu vinci. Ma se tu perdi e lui perde, ci sarà qualcosa che non gira.. C’è un problema che non può non portare a una crisi del blocco Pdl-Lega. Stiamo entrando in una fase politica nuova“, dice Bersani.

Matteo Oliviero