“Medicine”: ritorna la cura in blues di Tab Benoit

Nuova uscita discografica – Medicine, nuovo album in uscita il prossimo 6 giugno per la distribuzione Egea Music, rappresenta il settimo lavoro da solista del cantante e chitarrista Tab Benoit al cospetto dell’etichetta Telarc International. In questo suo nuovo lavoro Benoit si avvale della collaborazione di un altro talentuoso cantautore: Anders Osborne. «Anders e io siamo amici da anni e abbiamo un bel rapporto» ha spiegato Benoit «Scrivere canzoni deve essere qualcosa di naturale, deve fluire facilmente. Quando ci siamo ritrovati abbiamo subito scritto sette canzoni! Anders ha anche suonato la maggior parte delle parti ritmiche dell’album».

Oltre Osborne, che ha anche co-prodotto l’album, Medicine vede la partecipazione del tastierista Ivan Neville (figlio di Aaron Neville e nipote dei membri dei Neville Brothers), il batterista Brady Blade (Emmylou Harris, Steve Earle, Dave Matthews) e il bassista Corey Duplechin (Chubby Carrier & Bayou Swamp Band), a cui si aggiunge su tre brani il violinista e cantante Michael Doucet su tre brani.

L’album, che ha il sapore del blues più crudo, tipico del Sud degli Stati Uniti, è stato registrato nel leggendario Dockside Studio (B.B. King, Dr. John, Keb’ Mo’, Taj Mahal, Buckwheat Zydeco) situato in una tenuta di 12 ettari nel cuore della regione Cajun sulle rive del Vermilion Bayou. «La magia avviene quando meno te lo aspetti» ha spiegato Benoit. «La maggior parte dei brani sono stati suonati dal vivo e in gran parte sono first takes. Quando ci siamo messi a suonare, non cercavamo di strutturare le cose. Eravamo aperti a ciò che accadeva in quel momento». Questa spontaneità e immediatezza si rispecchia nell’album che, animato dalla tipica miscela di blues, rock e roots music di Benoit, si propone come uno dei suoi dischi più energici e coinvolgenti.

Roberto Del Bove