Serie A, Bari-Lecce 0-2: salentini salvi con una giornata d’anticipo

Bari-Lecce 0-2 – Il Lecce sbanca il ‘San Nicola’ e, in virtù della contemporanea sconfitta interna della Sampdoria con il Palermo, è matematicamente salvo con una giornata d’anticipo. Jeda ed un autogol di Masiello regalano il meritato successo ai salentini che così si tolgono due soddisfazioni in una sola occasione: ottenere la salvezza in anticipo e festeggiare in casa degli odiati rivali baresi già retrocessi da tempo. Queste le parole di De Canio: Non si poteva pensare a un finale migliore di questo, abbiamo conseguito un bel risultatoAbbiamo mantenuto i nervi saldi anche quando tutti ci davano per spacciati. Oggi la sconfitta della Samp ci ha permesso di festeggiare. Che la salvezza fosse difficile era da mettere in preventivo.

Buon Bari in avvio – Scossi anche dalla contestazione infrasettimanale i ‘galletti’ di casa partono molto bene aggredendo gli avversari; dopo soli 5′ Bentivoglio sfiora il gol del vantaggio colpendo bene un cross proveniente dai piedi di Parisi, Mesbah è molto bravo ad opporsi. Il Lecce tenta di reagire affidandosi agli ottimi spunti di Oliveira, i giallorossi tuttavia sembrano un po’ bloccati, sicuramente tesi per una gara che vale l’intera stagione. Al 27′ altra grande azione dei padroni di casa con Huseklepp che serve Kopunek, lo slovacco arriva però sbilanciato sul pallone e per poco manca la rete. Al termine della prima frazione di gioco il risultato è di 0-0.

Sprint Lecce – Nel secondo tempo gli ospiti entrano in campo con un piglio differente e scossi anche dal momentaneo pareggio della Sampdoria contro il Palermo al 52′ trovano il gol del vantaggio. Jeda arriva puntuale (ed indisturbato) su un cross proveniente da calcio d’angolo, il colpo di testa dell’ex attaccante del Cagliari non lascia scampo a Gillet, Lecce in vantaggio. I biancorossi provano a reagire pochi minuti dopo con Parisi che lascia partire un ottimo tiro respinto dall’estremo difensore salentino. I leccesi amministrano il risultato ed al 79′ trovano il gol del raddoppio grazie ad una sfortunata autorete di Masiello che devia nella sua porta un tocco di Jeda, è il gol della sicurezza. Da Genova arriva anche la notizia del raddoppio palermitano, il Lecce è salvo. La Sampdoria in B.

Simone Meloni