Spotorno, 89enne uccide a colpi d’accetta una 65enne. Poi si costituisce

Mattinata di sangue quella odierna vicino Spotorno (Sv). Un uomo ha ucciso una sessantacinquenne a colpi d’accetta in località Le Manie, nei pressi di Finale Ligure. La vittima si chiamava Rossanna Piattino ed era una pensionata. L’assassino, invece, si chiama Matteo Giordano ha 89 anni ed è un ex dipendente del campeggio ‘San Martino’, che si trova a Voze, località proprio alle spalle di Finale Ligue e Spotorno.
Il macabro delitto è avvenuto nel bar del campeggio dove Giordano ha lavorato per anni.

Accetta in mano – A scoprire il corpo agonizzante dell’anziana donna è stata la figlia che, nonostante lo shock, ha cercato di rianimare la donna inutilmente in attesa dell’arrivo dei soccorsi. L’assassino, invece, poco dopo aver compiuto l’omicidio è andato a costituirsi presso la stazione dei carabinieri di Spotorno.
A quanto pare, la figlia della vittima ha incontrato l’uomo, ancora con l’accetta in mano, mentre quest’ultimo si allontanava dal bar del campeggio.
Sconosciuto il movente del delitto, anche se le forze dell’ordine non trascurano il fatto che che la vittima fosse la suocera del proprietario della struttura turistica.
A occuparsi delle indagini sono i carabinieri di Albenga, coordinata dal capitano Sandro Colongo.

S. O.