Basket, playoff Nba: James sale in cattedra, Miami mette ko Chicago

Basket, playoff NbaLeBron James ha deciso di mettere il turbo. Il “Prescelto”, coadiuvato da un Wade da 24 punti, sale in cattedra e, refertando 29 punti e 10 rimbalzi, guida gli Heat in gara-2. Ora la serie finale ad Est è sull’1-1. Chicago, apparsa impenetrabile e grintosa in gara-1, si è sciolta, liquefatta nel secondo atto. Stavolta a mancare sono stati tutti: D-Rose è apparso svagato (specie nell’ultimo quarto), Boozer ha dimezzato di netto i suoi punti, Noah a rimbalzo non è stato decisivo come nella prima partita. Insomma: i margini per fare meglio, i Bulls li hanno. Bisogna vedere se James è d’accordo.

Equilibrio Come in gara-1, la prima metà della sfida si svolge sul filo del rasoio: alla sirena dell’intervallo lungo, Miami era avanti di due punti ma i Bulls apparivano decisamente meno presenti a rimbalzo e più imprecisi al tiro: alla fine le statistiche confermeranno l’andazzo, con Miami che trova la chiave per scardinare la cassaforte di coach Thibodeau.

James sugli scudi – Nel terzo quarto Miami fa segnare un parziale di +11 che spezzerebbe le reni a chiunque. Ma non alla franchigia dell’Illinois che riesce a recuperare fino al 73 pari. Qui mancano 7′ alla sirena conclusiva e ai Bulls si annacquano le polveri: segnano la miseria di 2 punti (con Gibson) mentre James, soprattutto, e Wade portano Miami al successo 85-75 e al pari nella serie. E ora tutti in Florida per le prossime due “risse da strada”.

Edoardo Cozza