Probabili formazioni Udinese-Milan: Sanchez recuperato, verdetto Champions

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15

UDINESE – “Domenica saremo impegnati a scalare la salita più dura – ha ammesso Guidolin – cercheremo di opporci al meglio ai rossoneri, ma non c’è nulla di scontato”. I friulani arrivano alla gara che vale l’intera stagione con il morale a mille: le motivazioni senza dubbio non mancano, sarà però necessario mantenere i nervi saldi. Lo stadio sarà tutto esaurito. L’allenatore bianconero recupera per l’occasione Alexis Sanchez: il cileno, fuori contro il Chievo, è pronto a trascinare la sua squadra verso un traguardo importantissimo e inaspettato a inizio stagione. Sarà questa l’unica novità di formazione rispetto alla vittoria al “Bentegodi” di domenica scorsa. Handanovic sarà tra i pali: davanti a lui giocheranno Benatia, Zapata e Domizzi. Il solito centrocampo a cinque tutto muscoli e corsa sarà composto da Isla e Armero sugli esterni e Inler, Pinzi e Asamoah al centro. Il tandem offensivo composta da Di Natale e Sanchez promette tanti gol, anche se non sarà facile contro la migliore retroguardia del campionato. (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Isla, Inler, Pinzi, Asamoah, Armero; Di Natale, Sanchez. A disposizione: Belardi, Pasquale, Cuadrado, Ekstrand, Abdi, Denis, Corradi. Allenatore: Guidolin. Indisponibili: Basta, Coda. Squalificati: nessuno. Diffidati: Asamoah, Benatia, Cuadrado, Di Natale. Altri: Badu, Angella, Beleck, Battocchio, Vydra, Ferronetti.

MILAN – Dopo la festa per la conquista del titolo, nonostante il club di via Turati pensi già al mercato, c’è ancora da onorare l’ultimo match di questo campionato. Allegri, dopo la vittoria di Cagliari, ha concesso ai giocatori tre giorni di riposo: il primo allenamento è infatti stato svolto ieri. La squadra si è concentrata sul possesso palla, mentre Gattuso, Flamini, Ibrahimovic hanno eseguito un lavoro differenziato in palestra. Ad eccezione delle due defezioni di Jankulovski e Antonini, al “Friuli” l’allenatore rossonero ha promesso di schierare la formazione migliore. Abbiati sarà come di consueto tra i pali, mentre la linea difensiva sarà composta da Nesta e Thiago Silva, entrambi freschi di rinnovo contrattuale, con Abate e Zambrotta sulle fasce. A centrocampo tornano titolari Boateng e Van Bommel: per la terza maglia è ballottaggio tra Ambrosini e Gattuso. Seedorf giocherà nel ruolo di trequartista, forse nell’ultima partita con la maglia del Milan, mentre in avanti Pato affiancherà Ibrahimovic. Panchina per il bomber Robinho e Cassano, pronti a subentrare a partita in corso. (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Thiago Silva, Nesta, Zambrotta; Gattuso, Van Bommel, Boateng; Seedorf; Pato, Ibrahimovic. A disposizione: Amelia, Yepes, Flamini, Emanuelson, Gattuso, Cassano, Robinho. Allenatore: Allegri. Indisponibili: Jankulovski, Antonini. Squalificati: nessuno. Diffidati: Bonera, Gattuso, Nesta, Pirlo, Pato. Altri: Bonera, Legrottaglie, Didac Vilà, Strasser, Merkel, Oddo, Roma, Sokratis.

Emanuele Ballacci