Basket, playoff Nba: Oklahoma stende i Mavs e porta a casa gara-2

Basket, playoff Nba – Nowitzki è ancora super ma non come in gara-1 e Oklahoma City, stavolta, ha la meglio: i Thunder stendono la franchigia Mavs e portano a casa gara-2 della finale ad Est pareggiando i conti nella serie. Durant referta 24 punti, Westbrook 18 ma il valore aggiunto di Oklahoma è Harden che, non partendo in quintetto, fa segnare un ottimo 23 alla voce punti. Niente male. La buona vena di Dirk Nowitzki (29 punti) non basta a Dallas: il tedescone gioca con intelligenza e sagacia ma non riesce a trascinare i compagni al successo come accaduto in gara-1.

Mavs insidiosi, Durant risponde – E’ Kidd ad inizio gara a provare a condurre i Mavs verso lidi dorati: KD però non è d’accordo e referta ben 14 punti nel solo primo quarto che, comunque, vede i texani avanti di ben 5 lunghezze. Nel secondo quarto cambia la musica: i Thunder trovano i punti dalla panchina di Harden e possono contare su un Westbrook che, tra mille errori, segna comunque canestri pesantissimi. Il risultato cambia: all’intervallo lungo Oklahoma guida di 2 lunghezze.

Saliscendi, Thunder ok – Il terzo parziale è all’insegna di un Durant solido, di un Westbrook meno impreciso e di un Harden caldissimo: gli ospiti allungano fino al +8 ma Dallas resiste e piazza un parziale di 11-2 interrotto da un gioco da 4 punti di Harden. Nell’ultimo quarto per i Thunder sono in campo Durant e quattro riserve: sarà la mossa giusta con KD e Maynor che trovano i canestri decisivi. Si chiude 106-100 per Oklahoma. E la serie si pareggia.

Edoardo Cozza