Camorra, estorsioni: 10 arresti a Salerno

Estorsione aggravata. Sono 10 le persone arrestate dai carabinieri di Pagani (Salerno) nel corso di un’operazione volta a smantellare un giro di estorsioni effettuate nell’area del salernitano e dell’agro-nocerino. Il blitz, portato a termine nelle ultime ore, è stato coordinato e diretto dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno. Per i 10 arrestati, tutti vicini al clan camorristico dei FezzaD’Auria, vale l’accusa di estorsione continuata e aggravata nei confronti dei proprietari di alcuni esercizi commerciali dell’area di Pagani. Se ciò non bastasse, per i 10 soggetti c’è l’aggravante rappresentata dalla loro presunta vicinanza a una associazione di stampo camorristico.

Da Pagani soldi alla Camorra. Dalle indagini compiute è nel frattempo emerso che la cittadina di Pagani, martoriata dal racket, era divenuta il principale rifornimento di denaro del clan Fezza-D’Auria. Il blitz che ha smantellato il giro di estorsione è stato eseguito nella notte dagli uomini dei Carabinieri. L’operazione, durata alcune ore, è stata portata avanti avvalendosi anche di un elicottero del settimo nucleo di Pontecagnano e di alcune unità cinofile. Le dieci ordinanze di custodia cautelare sono state emesse invece dal gip del tribunale di Salerno.

Giorgio Piccitto