Bimba dimenticata in auto, medici: Condizioni gravissime

Teramo – Sono giudicate gravissime le condizioni di salute della bambina di quasi due anni ricoverata all’ospedale ‘Salesi’ di Ancona, dopo che mercoledì scorso il padre dimenticò di accompagnarla all’asilo nido, finendo per lasciarla in auto.
L’uomo, che lavora presso la Facoltà di Veterinaria di Teramo, si rese conto di quanto fatto soltanto dopo l’ora di pranzo quando, ritornato verso l’auto, si accorse della presenza della bambina sul sedile posteriore dei veicolo. La figlia è rimasta sotto il sole per circa sei ore il che l’ha portata a diventare cianotica, disidratata e in preda a crisi convulsive.
Chiamati subito i soccorsi, all’arrivo degli uomini del 118 le condizione della piccola sembrarono subito critiche e così, dopo essere stata portata al pronto soccorso teramano, si decise per il trasferimento in elisoccorso presso l’ospedale anconetano.

Intervento chirurgico – La bambina è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico di decompressione cerebrale che ha evidenziato una vasto edema. L’ultimo bollettino dei medici del nosocomio marchigiano ha evidenziato la criticità della situazione: “L’edema si inserisce in una situazione di insufficienza renale. Il quadro clinico sta peggiorando e attualmente risulta gravissimo”.
La bimba rimane ricoverata nel reparto Rianimazione alla presenza di familiari e amici dei genitori, che ancora, come è comprensibile, non riescono a capacitarsi di quanto sia accaduto.

S. O.