Schwarzenegger rinvia ritorno a Hollywood

Schwarzenegger rinvia il suo ritorno a Hollywood . L’ex Governatore della California, Arnold Schwarzenegger, l’ex culturista, l’ex governatore appunto, l’ex star cinematografica originario di Graz in Austria rinvia il suo ritorno alla Mecca del cinema Hollywood, che lo ha consacrato a stella planetaria del grande schermo, a causa dello scandalo, che lo ha coinvolto. La “scoperta” del figlio illegittimo ha rovinato sia il suo matrimonio con la moglie Maria Shriver Kennedy sia i suoi piani professionali, avrebbe smesso i panni del politico ed era pronto a rilanciarsi nel mondo del cinema.

Hollywood, ahimè, può attendere – Però, a quanto emerge, Hollywood, per il momento, può attendere, causa forza maggiore: infatti sulla scia dello scandalo relativo alla rivelazione di un figlio illegittimo, l’ex governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ha preferito rinviare, a data da destinarsi, il suo ritorno che si annunciava, fino a qualche mese fa, molto vicino su un set cinematografico ma ha ritenuto più opportuno concentrarsi di più sui suoi guai familiari. In una dichiarazione diffusa e diramata dagli organi preposti, proprio ieri, si legge che: “L’ex governatore Schwarzenegger è, al momento, concentrato su questioni personali e non è disposto ad impegnarsi in qualsiasi programma di produzione”.

Lo scandalo – Nei giorni scorsi, Arnold “Schwarzy” Schwarzenegger ha rivelato di avere avuto, dieci anni fa, una relazione extraconiugale con una collaboratrice domestica dalla quale ha avuto un figlio. Una confessione che ha gettato nuova luce e ombra e persino una possibile spiegazione, sulla rottura annunciata giusto la settimana scorsa sulla fine del suo matrimonio che durava da ben 25 anni con Maria Shriver, nipote di John e Robert Kennedy. Stando a quanto riportato dal celebre quotidiano a stelle e strisce il “Washington Post”, il film “Terminator 5” e tanti altri progetti tra cui “Cry Macho” sono stati, al momento, sospesi a date da destinarsi.

Maria Luisa L. Fortuna